A- A+
Costume
header matrimonio

Boom del rosso “papale” per gli abiti nuziali. E piacciono anche le atrmosfere Anni venti sull'onda del Grande Gatsby. Sono queste le due tendenze principali per la stagione dei matrimoni che si sta aprendo in queste settimane.

Il rosso carminio è un colore che ricorda molto quello classico del Vaticano, adorato dal fashion system e tornato il vero protagonista della scena sull’altare anche grazie all’elezione, di Papa Francesco. Secondo l’osservatorio del brand Nicole Spose, su 200 matrimoni presi in esame nell’ultimo mese in ben il 20% dei casi la sposa sceglie il rosso per il proprio abito.

GLI ALTRI COLORI - Il rosso inteso come colore dell’amore e della fortuna secondo la tradizione cinese, in un momento in cui i matrimoni tra cinesi anche in Italia aumentano e la richiesta cresce. Ovviamente, però, il bianco continua a farla da padrone raccogliendo pur sempre il 40% delle preferenze. Un’altra tonalità in voga è il rosa, declinato nelle sue diverse tonalità, voluto dal 16%, mentre il viola, dal lilla al pervinca (11%), si adatta invece ad ogni tipo di carnagione e “sbatte” molto meno del bianco le sposine dalla pelle di porcellana. Vengono anche prese in considerazione le nuance del blu (7%) e del verde (3%), ma risultano non adatte a tutti i tipi di pelle, in particolare per quelle troppo diafane o per quelle olivastre. Raccolgono invece percentuali irrisorie altre scelte cromatiche particolarmente eccentriche.

LE DAMIGELLE - Quali sono invece i motivi in base a cui scegliere i colori dei vestiti delle damigelle? Le spose interpellate, di età compresa tra i 25 e i 40 anni, hanno risposto in modo esplicito. Il 32% ha indicato il rosso carminio per le damigelle “perché ho visto i colori al conclave e mi sono entrati in testa prepotentemente e li ho rivalutati”, il 29% indica i colori estivi perché sono colori allegri e beneauguranti in un giorno di festa, il 18% i colori azzurri e blu perché piacciono alla suocera e alla mamma, il 12% il verde “perché l’ho visto indossato alla mia attrice preferita e alle sfilate di moda”, mentre un 9% sceglie saggiamente per le “compagne” di nozze il colore che si adatta meglio alla loro carnagione, sempre però privilegiando delle tonalità fresche e solari, per avere un tourbillon cromatico nel giorno più sognato.

Il grande gatsby

LA STILISTA - “Quanto emerso dalla ricerca dell’Osservatorio è la conferma dei trend più recenti che vedono la riscossa di colori vivi e squillanti, come le tonalità del rosso, complice la loro valenza benaugurante a partire dal mondo asiatico – conferma la stilista Alessandra Rinaudo, Direttore Creativo di Nicole Fashion Group –, ma anche il ruolo da protagonisti che il rosso e il viola hanno avuto nell’ultimo periodo di conclave e post conclave, essendo i colori papali e cardinalizi per eccellenza. Le nostre clienti di Hong Kong e Singapore richiedono di abbinare ai loro sontuosi e sgargianti abiti preziosi vestiti da damigelle in ogni cromia del rosso, a partire dal rosso lacca al carminio. Per il prossimo anno – continua Alessandra Rinaudo – si sta imponendo invece la moda del viola, in barba alla scaramanzia della gente di teatro; del resto le nuance del melanzana o del vinaccia ben si adattano alle cerimonie del periodo autunnale, mentre il rosso acceso è più per il periodo primaverile”.

ATMSOFERE DA GRANDE GATSBY - L’Osservatorio Nicole Spose ha analizzato inoltre gli orientamenti della stampa internazionale per intercettare i gusti emergenti e capire se coincidono con quanto avviene In Italia. Prima di tutto, appare evidente il ritorno ruggente agli Anni Venti, anche se i modelli sono rivisti e modernizzati. Insomma un Grande Gatsby matrimoniale, e quindi un look elegante e raffinato, merletti, cuciture fini e ornamenti come piume e strascichi. Altro trend, sono gli abiti neoromantici, ispirati alle principesse moderne o al glamour di Hollywood e al soft rock inglese degli anni '80.

 

Tags:
matrimonirossopapalecerimoniasposa
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up

Gladiator segna il ritorno del marchio Jeep® nel segmento dei pick-up


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.