A- A+
Costume
Moda, filiera tutta made in Italy per le borse "My Choice". La storia

Una storia coinvolgente fatta di una crescita costante negli anni e di una vera passione per il Made in Italy, che transita attraverso una filiera di materie prime e conce italiane, incontra le tradizioni e le tecniche tramandate da generazioni e che, infine plasma e fonde ogni cosa, in idee e creazioni sempre innovative, unitamente a tutte le opportunità e le sfide che questo affascinante percorso comporta.

A raccontare la realtà di My Choice ad Affaritaliani.it è Mariano Di Lillo, amministratore delegato dell'azienda di famiglia che produce borse, con sede a Nola, in provincia di Napoli. "Per me il futuro non aspetta, la moda attuale ha necessità di essere fluida e moderna, proprio come i cambiamenti che avvengono di continuo nel mondo - spiega Di Lillo -. Ho investito, da sempre, in un'azienda idealmente immaginata e che oggi vanta davvero una bella storia di crescita ininterrotta da raccontare, numeri in regola e fatturati importanti, che con il nuovo piano di sviluppo, in corso di realizzazione, potrà sicuramente raggiungere livelli ragguardevoli. Abbiamo già una chiara direzione stilistica ed un'attività di wholesale ben avviata, pertanto la nostra nuova strategia di business development prevedrà l'inserimento di nuove figure manageriali e l'ingresso su nuovi canali di vendita ed una forte spinta sia sull'internazionalizzazione che sul territorio nazionale".

 

Il primo passo del piano di sviluppo di "My Choice" è stata l'apertura del nuovo show room a Milano, in Via Montenapoleone, 6. "Abbiamo scelto proprio il cuore della città per dare una casa prestigiosa alle nostre collezioni di borse ed accessori. Uno spazio che mi ha subito colpito perché inondato di luce, grazie alle ampie vetrate che si aprono su via Montenapoleone. Ho pensato, all'istante, che quello fosse il contenitore ideale per valorizzare lo stile e l'artigianalità delle nostre borse. Sotto i riflettori, le nostre molteplici proposte femminili appaiono non come dei semplici accessori, complementari all'abito, ma dei veri pezzi unici da desiderare ed indossare per ogni opportunità".

D'altra parte proprio per radicare ancor di più la presenza dell'azienda sul territorio campano e valorizzare al massimo le capacità, le professionalità, le tecniche e le competenze degli artigiani locali, My Choice ha scelto di investire nell'apertura di un nuovo insediamento produttivo proprio nell'Interporto di Nola. "Il nuovo stabilimento produttivo, che apriremo nel prossimo mese di ottobre nella zona industriale di Nola, sarà estremamente all'avanguardia, in termini di impianti ed attrezzature tecnologiche di nuova generazione nell'ambito della manifattura pellettiera, ma la tecnologia sarà solo un mezzo per potenziare e migliorare la qualità prodotta dalle mani esperte delle ns maestranza. Sono convinto che solo la perfezione nei dettagli e nelle lavorazioni potrà fare la differenza per vincere la sfida del "Made in Italy" e dell'offshoring. Prevediamo l'assunzione di circa 70 addetti e la creazione di una Scuola di Alta Formazione Pellettiera. Inoltre, nel nuovo stabilimento, potremo ingrandire il nostro Centro Ricerca Sviluppo e Prototipi, che già oggi è un fiore all'occhiello ed è il vero cuore propulsivo dell'azienda".

"Inoltre - conclude Mariano Di Lillo - siamo un'azienda che guarda anche il mercato dei capitali come un ulteriore driver per lo sviluppo. Da aprile 2018 siamo entrati a far parte del progetto Elite di Borsa Italiana".

Commenti
    Tags:
    borse my choicemy choicemy choice borse
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

    Scatti d'Affari
    Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


    casa, immobiliare
    motori
    Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

    Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.