A- A+
Costume
Nasce il brand "Forte dei Marmi". All'evento c'è anche Matteo Bocelli

Esiste una Forte dei Marmi del lusso e del turismo d’elite, ma esiste anche una Forte dei Marmi alla portata di tutti, una destinazione con un’offerta turistica a 360 gradi. Una città fatta non solo per i chi viaggia su lussuose auto sportive ma anche per chi è amante della bicicletta ed ama passeggiare sui viali a mare ammirando le Alpi Apuane da un alto, dall’altro il mare.

Con queste parole il sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi, cardiochirurgo pediatrico fortemarmino doc, in carica da due anni, è intervenuto alla conferenza stampa di presentazione del nuovo brand Forte dei Marmi in Regione Toscana, alla presenza dell’ l'assessore regionale alle attività produttive, al turismo e al commercio Stefano Ciuoffo, del Ceo di The Brand Company Luca Mamiani, che ha curato il progetto grafico del nuovo progetto, e di Matteo Bocelli, figlio del maestro Andrea Bocelli, egli stesso cantante di successo ma intervenuto alla presentazione del brand Forte dei Marmi. Il figlio del grande tenore ha tenuto a specificare che vive tutto l’anno nella città della Versilia, insieme a tutta la famiglia da oltre vent’anni, quando il padre, anche per curare alcune allergie, decise di stabilirvi la propria residenza.  Un rapporto che da allora non solo non si è mai interrotto, ma si è rafforzato, con l’acquisto dello storico Bagno Alpemare di Vittoria Apuana, fiore all’occhiello dell’ospitalità versiliese.

Forte dei Marmi deriva la sua popolarità dalla sua spiaggia larghissima e dorata, dai suoi stabilimenti balneari super attrezzati, dalla Capannina di Franceschi, dai suoi ristoranti stellati (ben 4 presenti sul territorio comunale) dalle molteplici boutique di grandi griffe nelle vie del centro, dalle case immerse nel verde delle pinete e, soprattutto, dalla natura ancora incontaminata tra il mare e la quinta sontuosa e impagabile delle Apuane. Tutte queste particolarità hanno contribuito a creare una eccellenza nel panorama turistico italiano. Un nome il cui sinonimo è “turismo di qualità”. Forte dei Marmi e la sua amministrazione comunale vogliono riposizionarsi sul mercato turistico internazionale, sempre più difficile e competitivo, valorizzando la sua storia, partendo cioè dalle origini del mito, migliorando però un’offerta turistica che deve essere aggiornata ai tempi correnti.  Sono stati  analizzati i punti essenziali della Forte dei Marmi turistica, ricercando una metodologia di lavoro che ha progressivamente condotto all’analisi dell’ambiente, della qualità della vita, delle risorse turistiche riscontrabili sul territorio, della spiaggia dorata, del mare gentile nelle sue scarse profondità, della fruibilità da parte delle famiglie e dei bambini, del glamour creato dalle innumerevoli marche che hanno scelto Forte dei Marmi quale fortunata vetrina dei loro prodotti.  Il nome “Forte dei Marmi“ in un carattere grafico che richiama lo stampatello a mano è racchiuso in un pittogramma che ricorda la  tipica cabina della spiaggia del Forte. In questo simbolo la sintesi è chiara e riassume i valori che sono quelli di questa terra: il mare, il suo utilizzo, la pacifica e gioiosa invasione delle spiagge, il mantenimento di una tradizione, il punto di inizio da cui tutto si è sviluppato dalla memoria di “quando vestivamo alla marinara“ fino ad oggi”. Le classiche cabine di legno dai diversi colori allineate lungo tutta la spiaggia di Forte dei Marmi hanno avuto il primo progetto all’inizio degli anni venti del secolo scorso. Da allora non sono state modificate e rappresentano un unicum riscontrabile solo in questo territorio. Una fila ininterrotta di capanne diversamente colorate a seconda del bagno di appartenenza. Le cabine ricordano i cenacoli sotto le tende della spiaggia, di personaggi come Ungaretti, Malaparte, Gadda, De Robertis, Montale, Papini, Pea, Moravia, Pratolini, Carla Fracci ed altri ancora, ma soprattutto le cabine rappresentano, per i bambini che d’estate le frequentano, la casa sul mare, il deposito dei giochi, il nascondiglio dei sogni, la vacanza spensierata, i momenti della gioia. Il messaggio che l’amministrazione comunale vuole mandare è di una Forte dei Marmi fruibile tutto l’anno, ad esempio durante le vacanze natalizie quando, incredibilmente, la città si ripopola di turisti e proprietari di seconde case. Forte dei Marmi, in un territorio di 9 chilometri quadrati, mette a disposizione 54 alberghi, di cui ben 6 a 5 stelle, oltre a 10 B&B e 100 stabilimenti balneari. Le presenze turistiche degli ultimi anni confermano una vocazione internazionale che si accompagna alle tradizionali presenze italiane e comunitarie che hanno da sempre caratterizzato questa località. Considerando le statistiche turistiche degli ultimi 5 anni, che prevedono la rilevazione e la elaborazione dei dati di arrivi e presenze conferiti dalle strutture ricettive, si conferma una Forte dei Marmi ambita meta turistica e la scelta della località come luogo per le vacanze sia di breve periodo che di permanenza prolungata (oltre la settimana), a volte anche durante i mesi della cosiddetta bassa stagione. Dal 2014 al 2018 i dati dimostrano un trend costantemente positivo: da 398.877 a 417.612 con un soggiorno medio attuale di 4/5 giorni. Gli ospiti internazionali, che sono ormai il 50% del turismo fortemarmino (235.331 presenze nel 2018), soggiornano negli alberghi in media più a lungo che non gli italiani (182.281 presenze nel 2018) e sono certamente quelli che prediligono nelle case di civile abitazione i periodi del giugno e settembre. Forte dei Marmi offre ai turisti stranieri ed italiani una permanenza tipicamente tradizionale caratterizzata dalla bellezza, dall’eleganza del luogo, dalla qualità dell’ambiente e dalla tranquillità della vacanza, fattori questi ultimi che i turisti apprezzano particolarmente. Stabilizzato il mercato turistico russo che ha visto, dopo l’arrivo agli inizi del 2000 del turista molto facoltoso, l'interesse per il paese di una classe medio alta con possibilità di spesa certamente più contenuta, ma pur sempre particolarmente elevata, si osserva oggi anche la forte crescita del mercato turistico arabo ed americano.  The Brand Company si è aggiudicata lo sviluppo del progetto di branding del Comune di Forte dei Marmi, unitamente alla gestione delle partnership e sponsorizzazioni che lo supporteranno. The Brand Company è una società italiana di “brand and corporate design” fondata nel 1998 da Luca Mamiani, con uffici a Milano e Parma. Main partner del progetto, primi a legarsi alla nascita del nuovo brand Forte dei Marmi e a credere nel valore e nell'importanza di questo percorso sono stati Acqua Panna e San Pellegrino, Bellavista, Motta, Nuii, Famiglie del Gusto e il Pastificio Artigiano Cav. Giuseppe Cocco.

Commenti
    Tags:
    matteo bocelli testimonialmatteo bocelli forte dei marmibocelli forte dei marmiversiliaforte dei marmi
    in evidenza
    Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

    Neymar superato da Leo

    Messi il Re Mida del calcio
    110 milioni per tre anni al PSG

    i più visti
    in vetrina
    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

    Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


    casa, immobiliare
    motori
    SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona

    SEAT MÓ eScooter 125: il primo motociclo elettrico della Casa di Barcellona


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.