A- A+
Costume
Ora è ufficiale, la barba è tornata di moda

Una volta esclusiva di boscaioli e pescatori, uomini avvezzi al lavoro duro e ai climi più estremi, ora la barba è diventata una moda per tutti. 

Una moda che sta toccando non solo artisti, cantanti, giocatori ma pure seri manager, giornalisti e commercianti. Tanti si sono fatti prendere da questa nuova tendenza.

Persino il leader del PD, il compassato Maurizio Martina, si è presentato all’assemblea del suo partito adornato da una leggera ma significativa barba.

 

Vanità, voglia di sembrare più virili ed attrattivi? 

Di tutto un po’, certo che molti stilisti assicurano che questa tendenza prenderà molto piede.

Barba e moda. Per un look più maschile

E così è sempre più comune vedere nascere i nuovi Barber Shop che, mischiando un po’ di vintage e molto marketing, stanno facendo riscoprire uno dei piaceri degli uomini degli anni 70/80: quello di andare dal barbiere per farsi la barba.

 

Un vero e proprio rito, fatto di chiacchiere, relax, panni caldi sul viso, le immancabili schedine del Totocalcio di allora per raccogliere la schiuma e il micidiale rasoio.

E poi il pennello e l’insaponata e se per sfortuna la mano del barbiere scappava un po’ ecco la pietra per bloccare la piccola emorragia. Quanti film di mafia hanno avuto episodi cruenti con colpi di lupara al povero cliente insaponato e indifeso steso sulla poltrona per un relax eterno.

Barba e moda. I nuovi Barber Shop

Certo i Barber Shop di oggi sono molto più modaioli, di vintage hanno solo le poltrone che ti ribaltano per un completo rilassamento. E poi i prezzi, logicamente, sono coerenti con il livello dell’ambiente. Da 25 a 30 euro per un 30 minuti di ‘coccole’facciali.

 

Ma certo non tutte le barbe si adattano alla medesima faccia. Ad un viso scarno si adatta bene una barba ricca e piena, mentre al contrario su un viso rotondo è perfetta una barba di tre giorni. 

 

L’ideale, aldilà dei gusti di ognuno, è il consiglio di un barbiere esperto.

 

Più in generale i due stili che fanno tendenza sono la barba elegante, corta e molto curata e la barba definita ‘ dei tre giorni’ che parrebbe garantire uno stile informale ma regolato.

In ogni caso l’uomo con la barba, lunga o corta, oggi fa tendenza.

Barba e moda. Le barbe più cool

Quali le barbe più adottate?

La barba elegante ( la più vista nelle strade), accorciata e regolata perfettamente trasmette sicurezza e professionalità , ma anche molte visite dal barbiere.

La barba di tre giorni, per avere uno stile maschile senza la necessità di mantenere la barba completa.

La barba moderna, quella utilizzata da qualche attore come Christian Bale, barbe particolari che necessitano molta attenzione e cure . Proprio per questo gli esperti sono convinti che tenderanno a sparire.

La barba del ‘ cattivo ragazzo’, dell’uomo indomabile o senza limiti. Il cantante Adam Levine è il  suo testimone numero uno. Per uno stile informale e rocchettaro.

 

Insomma barbe per tutti i gusti e tutte le personalità, nuovi negozi cool per il relax, un piccolo nuovo business per tagliacapelli, regola barba, profumi e creme ammorbidenti.

 

Non certo un segno politico o religioso, come quello che esprimevano le barbe dei ‘ barbudos' di Fidel Castro o Che Guevara o dei terroristi islamici dell’Isis, ma solo un  modo di rinnovarsi e presentarsi, magari solo in apparenza, con una nuova personalità non da macho ma da maschio.

Almeno con la barba si cerca di riprendersi un ruolo.

   

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
barba moda uomobarbamartina maurizio
in evidenza
Affari continua a salire Ad agosto crescita del 40%

Dati audiweb

Affari continua a salire
Ad agosto crescita del 40%

i più visti
in vetrina
Juve Roma, Mourinho: "Rigore? Mi isolo. Il recupero? Dimostra un'intenzione"

Juve Roma, Mourinho: "Rigore? Mi isolo. Il recupero? Dimostra un'intenzione"


casa, immobiliare
motori
Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie

Nuova Ford Focus: un accurato restyling aggiorna look e tecnologie


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.