A- A+
Costume
Pesce d'aprile, perché il pesce e perché il 1° aprile?
Foto: IPA

Pesci d'aprile: perché il pesce, e perché il 1° aprile

Ecco la storia e le curiosità che ruotano intorno al pesce d’aprile. Chi ha deciso che il primo di aprile è il giorno delle burle, e perché il simbolo è un pesce?

La tradizione di fare gli scherzi nel primo giorno di aprile ha radici lontane. Il perché ci sia un giorno in particolare dedicato alle burle lo troviamo risalendo alla Francia del XVI secolo, quando il calendario in uso prevedeva i festeggiamenti per il nuovo anno tra il 25 marzo e il 1° aprile, giorno, quest'ultimo, dedicato a banchetti, brindisi e scambi di regali.

Con l'avvento del calendario gregoriano il capodanno fu spostato al primo di gennaio, ma la novità non fu immediatamente recepita da tutti: così coloro che, per ignoranza o per amore della tradizione, continuarono a festeggiare il 1° aprile, furono additati da tutti come “gli sciocchi di aprile”.

Perché proprio il pesce come emblema dello scherzo? Una motivazione  ci trascina ai tempi di Cleopatra e alla burla da lei architettata ai danni dell’amante imperatore Marco Antonio durante una gara di pesca. Antonio, per non correre il rischio di una umiliante sconfitta, aveva incaricato uno schiavo di attaccargli di nascosto le prede all'amo, ma la Regina d'Egitto, scoperto l'inganno, fece attaccare all'amo un gigantesco pesce finto rivestito di pelle di coccodrillo, e Marco Antonio fu fregato!

Commenti
    Tags:
    pesce d'aprileperchè il pesce d'aprileperchè il primo aprileperchè l'1 aprile il pesce
    in evidenza
    Formazione continua e lavoro Ecco come superare il mismatch

    La visione di Fondo For.Te.

    Formazione continua e lavoro
    Ecco come superare il mismatch

    
    in vetrina
    E.ON, inaugurato impianto fotovoltaico alla Scuola Germanica di Milano

    E.ON, inaugurato impianto fotovoltaico alla Scuola Germanica di Milano

    motori
    Nuova Gamma Ypsilon MY23, sempre più connessa

    Nuova Gamma Ypsilon MY23, sempre più connessa

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.