A- A+
Costume
Riccardo Pozzoli direttore creativo area social e influencer di Condé Nast

Riccardo Pozzoli, giovane manager trentenne specialista del mondo delle start up digitali e dei social media, diventato famoso per aver contribuito come socio e responsabile delle strategie operative al successo di "The Blonde Salad"  il blog di Chiara Ferragni creato nel 2009, entra in Condé Nast, come scrive Primaonline, come direttore creativo dell’area social e  influencer e per collaborare anche al nuovissimo Lisa, prodotto interamente social rivolto alle millennial.

Tra i progetti che seguirà Pozzoli c’è la prima Social Academy italiana, lanciata da Conde Nast in partnership con Sda Bocconi per formare gli influencer, nuova figura professionale interessante nel mondo della comunicazione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
riccardo pozzoliriccardo pozzoli condé nast
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT

Toyota svela la nuova Yaris GR SPORT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.