A- A+
Costume
Sirena d'Oro. Torna il premio per i migliori oli evo Dop, Igp e Bio italiani

Favorire la conoscenza degli oli extravergini di oliva dop, igp e bio italiani, rafforzarne la presenza sui mercati nazionali ed esteri, promuovere il confronto tra produttori e grande pubblico, premiare le migliori produzioni. Sono alcune delle finalità della 17ma edizione del “Sirena d'Oro”, il premio nazionale riservato agli oli extravergine di oliva a denominazione di origine protetta, indicazione geografica e da agricoltura biologica di produzione italiana, che dal 29 al 31 marzo ospiterà a Sorrento un fitto calendario di eventi sui temi dell'agroalimentare e del territorio. Un’edizione che si arricchisce del confronto con le produzioni olivicole di Portogallo, Giappone e Cina. Il Sirena d’Oro è promosso dal Comune di Sorrento, in collaborazione con Coldiretti Campania, e la partecipazione delle associazioni Oleum, Gal Terra Protetta, Aprol Campania, Unaprol e Federdop Olio. "Ancora una volta la città di Sorrento celebra la nuova edizione del Sirena d'Oro -spiega il sindaco di Sorrento, Giuseppe Cuomo- nel segno del legame tra territorio e qualità: quello che distingue la penisola sorrentina da altri luoghi è infatti l'incredibile panorama naturalistico, frutto del lavoro dei nostri coltivatori nel corso dei secoli. Insieme agli agrumeti, elementi imprescindibili del paesaggio sono gli oliveti che degradano verso il mare. Salvaguardare queste produzioni significa tutelare un patrimonio prezioso e continuare ad essere ambasciatori di un prodotto principe delle nostre tavole: l'olio extravergine di oliva. L'impegno di celebrarlo attraverso un premio, non può prescindere dalla scelta di partner di eccellenza nel segmento agricolo, in generale, e olivicolo nel particolare. Per cui la presenza di Coldiretti e di Unaprol sono già di per sé garanzia della validità del progetto che vogliamo portare avanti. “Per Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania, “obiettivo del Premio è soprattutto quello di valorizzare l’olio extravergine d’oliva, un prodotto totem dell’agricoltura italiana, capace di evocare un legame antichissimo con il territorio. Il grande lavoro fatto dai nostri produttori olivicoli sulla qualità e sul biologico ne ha rivoluzionato l’approccio al consumatore. L’olio Evo di alta qualità, che viene esaltato nella filiera corta, non si può più definire –avverte Loffreda- un condimento, ma un alimento di grande valore salutistico e sensoriale. Un patrimonio unico e inimitabile che Coldiretti continuerà a difendere dalle speculazioni e dalle truffe. Le battaglie vinte sulla tracciabilità della materia prima, dal latte alla pasta, al riso e presto al pomodoro, sono partite proprio dall’extravergine, il primo a ricevere la tutela attraverso il divieto di etichette ingannevoli. Dal contesto di Sorrento, che è una delle località italiane più conosciute al mondo, continueremo a lanciare il nostro messaggio di valorizzazione del made in Italy, legato inscindibilmente al territorio in cui è prodotto. Del resto -spiega il direttore di Coldiretti- anni di esperienza ci hanno fatto capire che il consumatore cerca l'equilibrio, perché è quello che riesce meglio a gestire in cucina. In questo contesto, l’olio è da considerarsi a pieno titolo uno degli ingredienti che partecipano alla realizzazione di un piatto, e non un semplice condimento utilizzato per la cottura degli alimenti. Anche per questo motivo il Sirena d’Oro tiene accesi i riflettori sull’alta qualità del principe della dieta mediterranea".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    milanonapoliagopress tour
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

    Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


    casa, immobiliare
    motori
    Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

    Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.