A- A+
Costume
Valdarno: itinerario tra cultura, relax, enogastronomia di eccellenza
Chianti

Di Franca Dell’Arciprete

 

Una Toscana rilassante, verde, dolcissima. Tra l’Arno e le colline del Chianti. Vigneti e uliveti di pregio.

Siamo in Valdarno, a pochi chilometri da Firenze. Piccoli borghi tra i più belli d’Italia, castelli, case addossate le une alle altre, collegate da viuzze lastricate e ridenti di gerani rossi e viola. Profumi di gelsomino, timo, lavanda e rosmarino ovunque.

Non dimentichiamo che proprio qui Sting ha acquistato l’enorme tenuta Il Palagio, dove trascorre molti mesi l’anno.

Punto di partenza ideale per esplorare tutta la zona un magnifico villaggio turistico a Figline  Valdarno, adatto ad ogni tipologia di turista.

Il Norcenni  Girasole Village è un villaggio turistico che si è progressivamente ampliato da quando, nel 1982, la famiglia di imprenditori Cardini Vannucchi, oggi titolari del grande gruppo Human Company, che ha per motto “Open air,  Open mind”,  ebbero l’intuizione di sviluppare una forma di campeggio allora all’avanguardia.

Confortevole, ricercato, ricco di servizi, immerso in 31 ettari di verde, in trent’anni il Norcenni Girasole Village è diventato una  realtà davvero esemplare: bungalow, tende superaccessoriate  per il Glamping, con cui  ha vinto il premio Glamping d’Europa 2014,  case mobili,  appartamenti, camere in una  ex villa padronale dall’inconfondibile stile toscano  ristrutturata, oltre ovviamente a piazzole di sosta per  tende, camper e roulotte.

 Nuovissime le Greeny, case  mobili dotate di condizionamento e jacuzzi, che combinano materiali naturali, riutilizzabili e riciclati per un soggiorno sostenibile.

E poi servizi completi per coppie, famiglie, bambini, giovani e terza età. Piscine di ogni tipo e livello con giochi d’acqua, campi da gioco e da tennis, un parco divertimenti con percorso sugli alberi, trampolini, pareti da arrampicata, un’area fitness  con spa, sauna e  idromassaggio,  un nuovissimo centro Olistico e relax  per lo yoga e massaggi terapeutici.

La ristorazione è ricca di opportunità per tutti i gusti, dalle grigliate à la carte, con ogni tipo di carne, alla pescheria con annesso ristorante, alla pizzeria, al forno che produce da mattina a sera baguette, panini speciali, brioche e dolci.

Un  trenino percorre il villaggio continuamente per evitare la fatica della salita fino ai livelli superiori, benché la passeggiata tra il verde, i fiori gli alberi  profumati sia davvero piacevole.

Dal Norcenni  Girasole Village, dunque, si parte o con una  macchina propria o con tour organizzati per esplorare lo splendido  territorio toscano.

Firenze è dietro l’angolo e non ha bisogno di presentazioni. Altre località meno note sono tutte da scoprire. Ad esempio Montefioralle, il piccolo villaggio fortificato del 1100 in collina che domina  dall’alto Greve in Chianti. Questa cittadina, oggi porta di ingresso alla regione del Chianti, era un mercato del 1300 collocato in posizione strategica tra Firenze e Siena, su importanti vie di pellegrinaggio,  che il granduca Leopoldo primo definì “la più bella piazza per un mercato”. Tipici sono i portici sui tre lati della piazza, che ospitano botteghe artigianali,  enoteche e ristoranti- botteghe come l’Antica Macelleria Falorni. Dal 1729 ben nove  generazioni si sono tramandate segreti e tradizioni per produrre salumi di primissima qualità da chianina, cinta senese e cinghiali che da millenni vivono in Toscana, profumati da erbe aromatiche:  prelibatezze da gustare sul posto o portare a casa. www.falorni.it 

Un altro aspetto intrigante del territorio sarà l’”andar per vini”.

Terra vocata alla viticoltura di elezione, il Chianti proprio in questa zona tra Greve, Radda, Castellina e Gaiole,  è il territorio dove si produce il pregiatissimo Chianti Classico Gallo Nero, protetto dal Consorzio nato nel lontano 1924.

Mentre al  1716 addirittura risale la definizione dei confini della zona di produzione del vino Chianti da parte del  Granduca di Toscana Cosimo III

Due cantine tra tutte: Lamole di Lamole, nata su una costruzione che risale alla metà del 1300, uno dei magazzini del Castello di Lamole. (www.lamole.com/it ) e la Fattoria La Palagina. Questa magnifica tenuta non offre solo un tour tra i vigneti di proprietà, e una cena in vigna, ma ospita anche una  fattoria didattica ideale per una  giornata all’aria aperta con i bimbi tra maialini neri, pony dalla lunga frangia, pecore in libertà, asini, anatre, conigli e ovviamente un superbo gallo nero fotografatissimo. https://palagina.it/

Non mancherà poi per i più avventurosi l’Action Tour  a cura del  mitico Jonny, ex stuntman, che sfida l’avventura con i fuoristrada per i sentieri in mezzo ai boschi fino alla casa che fu uno dei rifugi dei partigiani della seconda guerra mondiale: impennate da urlo, gomme che stridono, rischio di impantanamento ad ogni curva e panorami spettacolari dall’alto su tutta la Valdarno.

Per l’action tour jonny 3348987729

www.humancompany.com

 

Tags:
valdarno vacanzevaldarno itinerariovaldarno viaggiovaldarno cosa vedere
in evidenza
Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena Arriva la "nuova" Diletta Leotta

Colpo di tele-mercato

Giorgia Rossi-Dazn, colpo di scena
Arriva la "nuova" Diletta Leotta

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente


casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.