A- A+
Costume
Venezia invasa dai turisti? Stop al 'cibo da passeggio' per tre anni
Bella Hadid (Instagram)

Per tre anni divieto di aperture di negozi di alimenti per 'cibo da passeggio'. Dopo la polemica sui tornelli, Venezia fa di nuovo discutere per questo provvedimento a favore del decoro e contro l'occupazione di spazi pubblici. Nella città lagunare gradini di ponti e chiese vengono utilizzati per improvvisati picnic, con conseguente invasione di rifiuti. Come scrive il Corriere del Veneto la decisione fa parte di un percorso avviato un anno fa dal sindaco lagunare Luigi Brugnaro ed è stata sancita dalla Giunta comunale. Ora, il tutto dovrà essere fatto anche dalla Regione Veneto bilanciando le esigenze della citta' con i provvedimenti sulla libera concorrenza.

Tags:
venezia cibo da passeggiovenezia street foodvenezia proibisce cibo da passeggio





in evidenza
Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura

Guarda le foto

Affari in rete/ Chiara Ferragni-Fedez, social impazziti: i meme più divertenti sulla presunta rottura


in vetrina
Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

motori
BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

BMW Italia e AC Milan lanciano la Campagna '+ Diversity is More'

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.