A- A+
Costume
Zuckerberg: "Facebook ha rovinato i rapporti faccia-faccia? No". TUTTE LE FOTO

Zuckerberg a Roma, jogging al Colosseo. VIDEO 

 

Zuckerberg con la moglie Priscilla da Papa Francesco. VIDEO

 

Facebook non ha rovinato l'interazione faccia a faccia in quanto viene utilizzato principalmente per tenersi in contatto con persone che altrimenti non si potrebbero incontrare fisicamente. Lo ha sottolineato l'ad del colosso californiano, Mark Zuckerberg, rispondendo alla Luiss alla domanda di uno studente che gli aveva chiesto se Facebook avesse rovinato la comunicazione interpersonale. "Se pensassi di aver rovinato la comunicazione, cambierei il nostro prodotto", ha affermato il manager, "la maggior parte degli utenti di Facebook non sostituisce l'interazione dal vivo con quella online ma si tiene in contatto con persone che altrimenti non vedrebbe; se andassi a cena dalla mia famiglia e poi comunicassimo tutti su Facebook, ognuno in una stanza diversa, allora sarebbe preoccupante". "Niente sostituisce l'interazione faccia a faccia, auspicabilmente la realta' virtuale ci andra' vicino", ha detto ancora Zuckerberg, "sullo sfondo vediamo gli aggiornamenti di persone che magari non chiamiamo o non possiamo visitare ma ci fa piacere sapere che facciano; non stiamo rovinando nulla, stiamo estendendo quello che gia' facciamo".

Facebook, Zuckerberg: realtà virtuale maggior piattaforma social

La realta' virtuale, nella quale Facebook sta effettuando investimenti ingenti, e' destinata a diventare "la piu' grande piattaforma social mai vista". Lo ha dichiarato il numero uno di Menlo Park, Mark Zuckerberg, incontrando gli studenti alla Luiss. "Quello che abbiamo visto finora non e' la fine della strada", ha affermato Zuckerberg, "ogni vent'anni arriva una nuova grande piattaforma: prima abbiamo avuto i pc portatili, poi i browser, oggi gli smart phone e tra i cinque e i vent'anni vi guarderete intorno e sarete in un posto nel quale non siete presenti fisicamente ma sembrera' come se lo foste". Zuckerberg ha spiegato che la realta' virtuale "sara' un'esperienza sociale potentissima" in quanto consentira' "di incontrare una persona con la quale non potete stare fisicamente come se foste nello stesso posto". "Io, per esempio, ora vorrei poter vedere mia figlia, che e' in California", ha detto ancora l'ad di Facebook, "immaginate come sara' in futuro sentirsi come se foste proprio li'; sara' un'esperienza sociale potentissima". 

Terremoto: Zuckerberg dona 500 mila dollari alla Croce Rossa

L'ad di Facebook, Mark Zuckerberg, ha donato 500 mila dollari alla Croce Rossa per sostenerne le operazioni nell'area del centro Italia colpita dal sisma. Lo ha comunicato lo stesso numero uno di Menlo Park durante il suo incontro con gli studenti alla Luiss, aggiungendo di aver messo il suo social network "a disposizione della Croce Rossa per qualunque esigenza". "E' davvero stimolante vedere come le persone si sono unite per ricostruire sugli stessi luoghi, quello che sta accadendo in Italia sta ispirando la gente di tutto il mondo", ha affermato Zuckerberg, spiegando che l'utilizzo del safety check di Facebook durante il recente terremoto "e' stato uno dei piu' efficaci che abbiamo visto in tutto il mondo, oltre il 50% delle persone sono riuscite a far sapere ai loro amici che stavano bene, perche' quando accadono cose del genere la nostra prima preoccupazione e' sapere come stanno le persone che ci sono care". "Quando ho saputo del terremoto mi sono sentito molto triste", ha detto ancora il fondatore di Facebook, "la prima reazione e' stata domandarsi cosa da fare per dare aiuto. Ci siamo chiesti cosa puo' fare Facebook e la cosa principale e' il nostro safety check, che permette di dire ai nostri amici che si sta bene ogni volta che c'e' un disastro". "Volevamo fare di piu' e abbiamo cominciato a lavorare con la Croce Rossa. Abbiamo donato 500mila euro e messo a loro disposizione la piattaforma di Facebook per tutto quello che possa loro servire", ha aggiunto Zuckerberg, che si e' detto poi "colpito" dal caso del ristorante che aveva pubblicato sul proprio profilo l'intenzione di donare ai terremotati un euro di quanto ricavato da ogni piatto di amatriciana. "Hanno invitato gli altri ristoranti a fare lo stesso e ora oltre 700 ristoranti hanno aderito", ha concluso, "cio' mostra le potenzialita' del nostro servizio". 

Amici con un click? Renzi dona De Amicitia a Zuckerberg

Un libro antico, il De Amicitia di Cicerone, e il prototipo di un modernissimo server: nello scambio di doni tra il presidente di Facebook, Mark Zuckerberg, e il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, la cultura e la tradizione italiana incontrano la piu' sofisticata ricerca tecnologica made in Usa. E visto che su Facebook si chiede l'amicizia con un click, ha spiegato Renzi, l'opera di Marco Tullio Cicerone, e' il "simbolo" del legame tra Facebook e la lingua latina. Il dono e' stato particolarmente gradito al fondatore del social network che ha commentato: "Il miglior oratore di tutti i tempi!". Zuckerberg, come egli stesso ha spiegato, e' un cultore della storia e della letteratura latina. (AGI) Mol

Zuckerberg ricevuto in Vaticano, "ammiro Francesco"

Dopo la corsetta e lo shopping, l'udienza in Vaticano. La giornata romana di Mark Zuckerberg si arricchisce di una tappa spirituale con l'incontro con Papa Francesco, di cui il fondatore di Facebook dice di ammirare "il messaggio di misericordia e tenerezza". "Priscilla e io abbiamo avuto l'onore di incontrare Papa Francesco al Vaticano" ha scritto Zuckerberg su Facebook, "Gli abbiamo raccontato quanto ammiriamo il suo messaggio di misericordia e tenerezza e come lui abbia trovato nuovi modi di comunicare con le persone di ogni religione in tutto il mondo. Abbiamo anche parlato dell'importanza di connettere le persone, specialmente in quelle parti del mondo senza accesso ad internet". Al pontefice la coppia ha regalato un modello di Aquila, "il nostro aeroplano a energia solare che distribuira' connettivita' Internet nelle zone che non lo hanno". "Abbiamo, inoltre, condiviso l'impegno della Chan Zuckerberg Initiative ad aiutare le persone in tutto il mondo. E' un incontro che non dimenticheremo mai. Riesci a percepire il suo calore e la sua gentilezza, e quanto profondamente abbia a cuore l'aiutare le persone" ha concluso. 

Tags:
zuckerberg facebook rapportizuckerberg italia viaggio
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT

Mercedes-AMG è la musa ispiratrice del progetto di arte digitale NFT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.