A- A+
Cronache
carabinieri

Un anziano parroco, don Michele Di Stefano, 79 anni, è stato ucciso a Trapani nella canonica della chiesa di Gesù, Maria e Giuseppe, nella frazione di Ummari, in provincia di Trapani.

Indagano i carabinieri, che tra le ipotesi stanno valutando quella di una rapina finita in omicidio. Il religioso era parroco di Ummari da tre anni e mezzo, dopo aver retto per 42 anni la parrocchia di un'altra frazione trapanese, quella di Fulgatore.

Era atteso a pranzo da sorella a Calatafimi, suo paese d'origine. Non vedendolo arrivare, e non ricevendo risposta al telefono, i familiari hanno contattato un vicino che si è recato in canonica e ha scoperto il cadavere.

Don Di Stefano è stato assassinato con un colpo alla testa, che gli ha fracassato il cranio.

Tags:
parrocouccisocanonica
in evidenza
La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO

La V° edizione, dal 26 al 28 agosto

La Piazza di Ceglie snodo delle elezioni. Il direttore Perrino ospita tutti i big - VIDEO


in vetrina
FS, al via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona

FS, al via le prove tecniche del Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona





casa, immobiliare
motori
Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL

Dal fiuto di Maximilian E. Hoffman 70 anni fa nasceva la Mercedes SL


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.