A- A+
Cronache
corona processo 7

E' definitiva la condanna a tre anni e dieci mesi di reclusione per l'ex fotografo dei vip Fabrizio Corona, in relazione al fallimento della sua agenzia fotografica 'Corona's'. Lo ha deciso la quinta sezione penale della Cassazione, rigettando il ricorso presentato dall'imputato, accusato di bancarotta fraudolenta e frode fiscale.

Gli ermellini hanno quindi confermato la sentenza della Corte d'Appello di Milano, che, il 7 giugno 2011, aveva ridotto, anche se di poco, la pena, inflitta a Corona in primo grado, quando, con rito abbreviato, era stato condannato a 4 anni. L'imputato, attualmente in carcere per scontare la condanna a 5 anni per la tentata estorsione al calciatore David Trezeguet, avrebbe evaso 3,8 milioni di euro tra il 2005 e il 2007. La sua agenzia fotografica venne dichiarata fallita nel dicembre 2009.

Tags:
bancarottacoronacondannacassazione
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra





motori
Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.