A- A+
Cronache
Beve acqua senza permesso, bimbo massacrato di botte: condannato il patrigno

Violenza in famiglia, il patrigno aveva tentato di comprare il silenzio del bimbo promettendogli dolci e regali

Massacrato di botte a soli sei anni, per aver bevuto l’acqua senza il permesso del patrigno. Che quindi l’aveva colpito con una raffica di pugni sulla pancia, così forte da fargli esplodere l'intestino.

La vicenda risale a gennaio del 2022, a Torino, ma solo in questi giorni è arrivata la condanna per l’uomo: 10 anni di carcere per tentato omicidio. Il 26enne, di origine marocchina, era stato arrestato dopo che le indagini e le intercettazioni avevano chiarito che era stato lui a ridurre in fin di vita il figlio della sua compagna italiana.

Anche in ospedale, dove il piccolo era stato portato e sottoposto a un intervento d'urgenza, il patrigno aveva tentato di comprare il silenzio di quest'ultimo promettendogli dolci e regali, ma i maltrattamenti erano troppo gravi e ripetuti. Intimorita dall'uomo, anche la mamma del bambino aveva prima cercato di convincerlo a dire una bugia: "Ti compreremo dei giochi, la play, tutto quello che vuoi. Potrai andare alle giostre, altrimenti ti portano via e non ci vedrai più". L'arresto del compagno, però, aveva portato anche la donna a raccontare anche i maltrattamenti subiti da tempo. 

LEGGI ANCHE: Pedopornografia a Torino, 33enne arrestato. Archivio da oltre 80mila foto hard

Iscriviti alla newsletter
Tags:
acquabevebimbocondannapatrigno
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

L'attacco a Fernando Alonso

La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid





motori
Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.