A- A+
Cronache
Chico Forti, un cavillo impedisce il rientro in patria dall'ergastolo in Usa
Chico Forti

Chico Forti rimane in carcere a Miami: l’estradizione in Italia condizionata da un cavillo

Rimane in carcere Chico Forti, il documentarista italiano condannato in Florida all’ergastolo per un delitto probabilmente mai commesso. Come ricorda Luigi Manconi, ex senatore dei Verdi, su Repubblica, sono trascorsi 863 giorni, più di 20.648 ore da quando, il 23 dicembre 2020, il ministro degli Esteri dell’epoca Luigi Di Maio comunicava: “Chico Forti tornerà in Italia”.

Chico Forti, l’estradizione in Italia condizionata da un cavillo

Nell’articolo che ricostruisce la complessa vicenda dell’ex videomaker trentino, Manconi rivela due dati. Il primo: c’è un cavillo che complica le cose: "La pena inflitta dal Tribunale statunitense è quella dell’ergastolo senza condizionale, misura non contemplata dai nostri codici. Qualora venisse trasferito in Italia, quindi, Forti non potrebbe scontare la pena comminatagli, in quanto abilitato a usufruire della libertà condizionale e di altri benefici. Da qui, la necessità di adeguare quella sanzione al sistema penitenziario italiano. Il che esige una complicata mediazione con le autorità giudiziarie della Florida e un compromesso che possa soddisfare queste ultime".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
carcerechico fortiergastoloestradizionemassimasicurezzausa
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api

Il miele italiano sta scomparendo: il clima pazzo manda in crisi le api





motori
La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

La nuova CUPRA Formentor: l’evoluzione del successo nel segmento SUV coupé

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.