A- A+
Cronache
Colpo a una rete criminale mondiale: pianificava le stragi su un'app dell'FBI

Grande colpo a una rete criminale mondiale che agiva dall'Australia fino alla Danimarca, passando per Stati Uniti, Nuova Zelanda, Canada, Germania, Paesi Bassi, Inghilterra, Scozia, Norvegia. Ma anche Lituania, Ungheria, Finlandia, Estonia e Svezia. L'operazione definita la "più sofisticata del mondo" ha portato a centinaia di arresti di esponenti della criminalità riorganizzata e membri di gang di motociclisti, grazie a una forte collaborazione "digitale" tra la polizia federale australiana (AFP) e il Federal Bureau of Investigation (FBI). Per tre anni infatti i personaggi della malavita sono stati indotti a comunicare tramite un'app crittografata progettata dalla polizia.

L'app, nota come “ANoM”, è stata utilizzata dalle bande criminali di tutto il mondo per pianificare esecuzioni, traffico di droga e riciclaggio di denaro sporco. Le autorità, grazie all'app, sono state in grado di leggere fino a 25 milioni di messaggi in tempo reale e scoprire così 21 complotti per commettere omicidi. Sono state sequestrate più di tre tonnellate di droga e 35 milioni di dollari in contanti. In particolare, l'operazione Ironside ha permesso di incriminare uomini legati ai cartelli della droga sudamericani, ale triadi asiatiche e alle organizzazioni criminali mediorientali ed europee. Tra questi sono state arrestati anche decine di membri delle bande di motociclisti Comanchero e Lone Wolf. 

Secondo la polizia australiana, l'idea di utilizzare un'app crittografata è venuta a un paio di agenti dell'FBI nel 2018, "davanti a un paio di birre". A diffonderla nel mondo criminale è stato il trafficante di droga australiano latitante Hakan Ayik al quale era stata data da agenti sotto copertura. Il quarantaduenne ha quindi consigliato l'app ai criminali associati che avrebbero acquistato uno smartphone su cui era stato preinstallato “ANoM” sul mercato nero, consentendo loro di inviare messaggi crittografati e di registrare video. La polizia ha affermato che in alcuni casi ci sono voluti mesi per stabilire da chi fosse utilizzato uno specifico dispositivo: più di 11.000 persone utilizzavano dispositivi “ANoM” in tutto il mondo, e 1.650 in Australia con la metà delle attività criminali rilevate sull'app concentrata nel Nuovo Galles del Sud. 

 

 

Commenti
    Tags:
    colpo rete crimini fbicolpo rete criminali fbi appcolpo rete app fbi
    in evidenza
    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    verso un mondo più sostenibile

    Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

    i più visti
    in vetrina
    Britney Spears, è guerra con il padre: "Rivoglio la mia vita"

    Britney Spears, è guerra con il padre: "Rivoglio la mia vita"





    casa, immobiliare
    motori
    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in

    Ferrari 296 GTB: la prima berlinetta ibrida plug-in


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.