A- A+
Cronache
"Contatti tra le Ong e gli scafisti". Le intercettazioni svelano gli accordi

Migranti, il processo di Trapani e quei sospetti accordi in mare

Nel corso del processo a Trapani a carico di alcuni scafisti libanesi che agivano in Sicilia, stanno emergendo fatti inediti. La ricostruzione deriva dagli atti del procedimento. Dalle intercettazioni si percepiscono le manovre per depistare le indagini. Era la Ong Jugend Rettet a cercare e contattare gli scafisti, così - stando al procedimento in corso e a quanto riportato da La Verità - da poter inscenare finti salvataggi ad opera della nave Iuventa. Un dirigente di Save the Children avvisava i complici: "Chiudiamo quella chat, è una prova". Dalla mail di un esponente della tedesca Jugend Rettet partì questo messaggio finito agli atti del processo e destinato agli scafisti, chiamati "pescatori di motori", per la velocità dei trafficanti di uomini di sganciare i propulsori per inscenare finti salvataggi.

Nelle carte del processo - prosegue La Verità - sono finite altre intercettazioni che sembrano evidenziare i costanti contatti tra Ong e scafisti. Almeno quattro quelli principali e gli investigatori annotano: "Sia il comandante, sia il primo ufficiale di coperta, sia il team leader della Ong erano a conoscenza della presenza di trafficanti durante il salvataggio e si attivavano durante le fasi del trasbordo dei migranti a smontare il motore". La scena, stando alle carte dell'inchiesta, si è ripetuta diverse volte. I contatti col tempo si sarebbero fatti più intensi. Tanto che la Ong riusciva a sapere con precisione i punti in cui trovare le imbarcazioni e gli orari di appuntamento. "Quindi domani alle 6?". "Sì", la risposta secca.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
migrantiongscafisti
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

L'attacco a Fernando Alonso

La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid





motori
Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.