A- A+
Cronache
Da Thomas Luciani a Sollecito: il "Tu vuò fa' l'americano" sfocia in tragedia

Da Thomas Luciani a Raffaele Sollecito, quando il "Tu vuò fa' l'americano" sfocia in tragedia

Thomas Christopher, 16 anni, di Rosciano, un paesetto in provincia di Pescara, di poco più di 4000 abitanti (censimento 2023), è stato trovato a Pescara, in una pozza di sangue nel parco Baden-Powell, nome particolarmente significativo in questa incredibile tragedia. Robert Baden-Powell, è stato un generale, educatore e scrittore britannico, fondatore, nel 1907, del movimento mondiale dello scautismo, scuola per credenti o atei, maestra nell'insegnare tecniche e attività per sopravvivere nelle più difficili condizioni. Fosse stato uno scout, il sedicenne Thomas, sarebbe ancora tra noi, data la totale incompatibilità tra la vita di uno scout e quella di un drogato.

LEGGI ANCHE: Omicidio Pescara, pool difensivi divisi sulla perizia psichiatrica. Retroscena

Gli abruzzesi, considerati nel passato "forti e gentili", ora sono famosi, per questa dolorosa novità: i figli della Pescara bene che potrebbero spendere la loro "paghetta" in arricchimenti culturali, la sperperano in compra vendita di droga, nel ficcarsi nel vizio e in labirinti che sfociano, come nel caso di Thomas, in una morte assurda. Infatti, si può prevedere che le indagini appena iniziate, per il brutale, incredibile assassinio di Thomas, porteranno a "scoprire" che i due sedicenni fuori di testa per droga, autori dell'incredibile assassinio, "lavoravano" a un livello superiore nello spaccio di droga. Una volta acquistata "la roba" da trafficanti a più alto livello, la rivendevano a prezzo maggiorato a tipi a livello più basso come Thomas. Se poi questi hanno difficoltà nel regolarizzare il pagamento, lo sgarbo viene considerato una grave mancanza di rispetto, da punire anche per dare un esempio agli altri, in modo che non si scherzi con la puntualità nei pagamenti.

Il finale assurdamente drammatico, dello sgarbo fatto dal sedicenne Thomas al coetaneo è quindi dovuto alla droga assunta dal coetaneo spacciatore che fa vivere nel mondo famoso dello "sballo", alla mentalità già da capobanda dell'accoltellatore con 15 fendenti e all'assoluta ignoranza per cui, dare fendenti alla cieca, come nel celebre delitto di Perugia, comporta un altissimo rischio di omicidio anche con un solo fendente. Figuriamoci con le 15 coltellate del capobanda, rinforzate da altre 10, dall'aspirante vice-capobanda, date "per solidarietà" col capo. Così "la lezione" a Thomas, è sicuramente servita da monito agli altri. Il mondo della malavita, la piaga dell'uso della droga dilagante tra i giovani, esiste in tutte le nazioni. Statistiche su base mondiale (Onu, nel mondo 300 milioni consumano droga e 500mila ne muoiono) mostrano un continuo incremento del consumo di droghe e che l'uso è maggiore nei paesi più progrediti (e ricchi).

Thomas Christopher, 16 anni, di Rosciano: Tu vuo' fa' l'americano

Puorte 'e calzune cu nu stemma arreto
Na cuppulella cu 'a visiera aizata
Passa scampanianno pe' Tuledo
Comm'a nu guappo, pe' te fa' guardà… 

La canzonetta di Renato Carosone, del 1956, anticipava i tempi sempre più all'americana, fotografando efficacemente un giovane a cui era stato dato addirittura un nome all'americana. E che anche grazie a questa originalità, voleva farsi notare e si conciava come un guappo (Treccani: Bravaccio, camorrista temuto da tutti come un g. pericoloso, persona sfrontata e arrogante: parlare, comportarsi da guappo, come un guappo. Comportarsi da guappo: spavaldo, ardito: presentarsi con un’aria guappa  [persona che dimostra sfrontatezza, che si comporta con arroganza: arrogante, bellimbusto, boss, bullo, fanfarone, gradasso, millantatore, prepotente, sbruffone, sfrontato, smargiasso, spaccone, spavaldo).

Purtroppo questa sua spavalderia nel non saldare immediatamente il debito di 250 euro, s'è scontrata con la bestialità di drogati fuori di testa, come nei più brutali film di gangster americani. Questa tragedia porrà momentaneamente (?) in difficoltà, le attività "commerciali" della banda. Come guadagneranno? Considerato il successo della politica europea della neo-deputata Salis (occupazione case altrui non abitate), potrebbero applicare la stessa logica per i soldi in banca. Come le case non abitate potrebbero essere vendute, quindi essere di utilità ai proprietari, così i soldi in banca potrebbero essere impiegati dai correntisti. Ma, poiché al momento non lo sono e giacciono inutilizzati, i neo-gangster all'americana, potrebbero prelevarli, preferibilmente di notte.

Tu vuo' fa' l'americano, ben si adatta anche al Raffaele Sollecito prima versione, quello in casa di Meredith, fuori di testa per droga e per ubriacatura di sesso con un'americana, famosa per praticare il sesso occasionale. Quello che dopo aver inizialmente raccontato un sacco di balle, dopo una decina di giorni ci ripensò e disse pubblicamente "Amanda mi ha fatto dire un sacco di cavolate...". Anche nel delitto di Perugia il vero motivo scatenante fu la sparizione di 300 euro: il fitto da pagare per un mese, accantonato da Meredith, introvabile la notte del 1° novembre 2007 e con un'unica possibile ladra... . Lì bastò una sola coltellata data a caso, da uno degli amanti, assolti per non aver commesso il fatto. Un meridionale portatore abituale di coltello.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in Rete

Esteri

Affari in Rete


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
NISMO torna in Europa con la nuova Nissan Ariya NISMO elettrica

NISMO torna in Europa con la nuova Nissan Ariya NISMO elettrica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.