A- A+
Cronache

Giuseppe Campaniello era un artigiano, strozzato dai debiti. Il 28 marzo 2012 si è dato fuoco davanti alla Commissione tributaria di Bologna ed è morto. Da quel momento Tiziana Marrone, vedova di Giuseppe, è diventata uno dei volti della crisi. Ha combattuto. Ma sembra aver perso. Perché lo Stato, ignorando la tragedia, ha fatto recapitare una cartella da 60 mila euro. Debiti accumulati dal marito ed ereditati perché in comunione di beni.

"Sono senza pietà, io non c'entro niente col lavoro di mio marito. Non ho i soldi per pagare quella cifra, al momento non ho neanche un lavoro", ha detto Tiziana al Resto del Carlino. La cartella che la donna ha ricevuto si riferisce ad un cumulo di Irpef, Iva, addizionali regionali e imposte sulle attività produttive.

Una beffa per Tiziana, che contro la crisi e i metodi di Equitalia ci ha messo la faccia. Nei mesi scorsi ha organizzato una marcia delle 'vedove'. Ha scritto lettere al presidente della Repubblica, ai parlamentari, al Papa. Nessuna risposta. Nessuna lettera. Solo una cartela esattoriale. A 50 anni la vedova di Giuseppe Campaniello non ha lavoro. Nel suo biglietto d'addio, suo marito aveva chiesto allo stato di "lasciarla in pace". Non è servito.

 

 

Tags:
debitisuicidiequitalia
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.