A- A+
Cronache

Sul sito religioso e coraggioso “Come Gesù” (coraggioso perché accoglie la parola di tutti, anche degli atei), una signora che ha dato alla luce un bambino con la sindrome di Down, scrive: “I commenti che preferisco ricordare sono solo quelli buoni: “Benvenuto in famiglia”; “E’ bellissimo”; “Dio vi ama in modo speciale perché vi ha mandato lui”. Comprensibili i due primi commenti, ma assurdo il terzo, giacché contrasta con la ragione e non trova fondamento nel Vangelo.

Viene in mente l’altrettanto assurdo discorso che Alessandro Manzoni mette in bocca a padre Cristoforo: «Dio vi ha visitate. Povera Lucia!». Che cosa c’entrava, infatti, Dio con le sventure di Renzo e Lucia? E sebbene la nascita di un bambino con la sindrome di Down non sia, ovviamente, una sventura, la domanda è la stessa: che cosa c’entra il buon Dio? Vale la pena osservare che nel discorso di padre Cristoforo c’è una contraddizione. Una visita di Dio, infatti, dovrebbe essere una grazia, e quindi il cappuccino avrebbe dovuto dire: “Dio vi ha visitate. Fortunatissima Lucia!”.

Renato Pierri
(Scrittore e prof. di religione cattolica)

Tags:
bambinodowndio
in evidenza
Diletta Leotta sotto l'ombrellone la temperatura è bollente, le sue curve sono mozzafiato

Vacanze in Sardegna, insieme alla mamma

Diletta Leotta sotto l'ombrellone la temperatura è bollente, le sue curve sono mozzafiato

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Renault apre i preordini online di Nuovo Austral

Renault apre i preordini online di Nuovo Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.