A- A+
Cronache

Negli ultimi venti mesi (gennaio 2012-agosto 2013) i carabinieri dei Nas impegnati nel contrasto del doping hanno arrestato 87 persone e denunciato - in stato di liberta' - altre 589; i sequestri hanno riguardato oltre 100mila dosi e 12mila confezioni di farmaci vietati, per un valore commerciale di oltre 2 milioni di euro. Le indagini hanno interessato il settore dello sport amatoriale e dilettantistico e le palestre. Individuate e smantellate organizzazioni criminali dedite all'approvvigionamento e commercio di medicinali non consentiti nella pratica sportiva. "Nella pratica quotidiana - spiegano i militari del Comando per la tutela della salute - gli inquisiti fanno da tramite tra lo sportivo-utilizzatore finale e i fornitori (per lo piu' stranieri) delle sostanze proibite, attraverso la rete internet o mediante l'importazione clandestina".

I dati resi noti oggi confermano come i carabinieri dei Nas siano in prima linea nelle attivita' di contrasto al fenomeno del doping sportivo sia per la tutela della salute degli atleti sia per la verifica del regolare svolgimento delle manifestazioni sportive. Un "know-how" investigativo acquisito in oltre trenta anni di attivita' anti-doping, che e' stato oggetto di studio da parte dell'Agenzia mondiale anti-doping (Wada), conclusosi con il report 'The supply of doping products and the potential of criminal law enforcement in anti-doping: an examination of Italy's experience' (La fornitura di prodotti doping e il potenziale delle forze di polizia criminale nell'anti-doping: un esame dell'esperienza italiana), presentato lo scorso 22 gennaio a Losanna, nel corso di un workshop organizzato da Interpol e dalla stessa Wada, cui hanno partecipato esperti mondiali, forze di polizia e organismi internazionali e nazionali deputati al contrasto del fenomeno del doping, tra cui una delegazione dei Nas.

CONTROLLI MIRATI NAS, 25 ATLETI POSITIVI SU 140
Tra il gennaio 2012 e l'agosto 2013, in stretta collaborazione con il ministero della Salute, i carabinieri dei Nas hanno propiziato controlli "mirati" su 140 atleti di diverse discipline sportive, che hanno fatto emergere 25 positivita' di atleti del ciclismo, della pallamano, dello sci, del tennis e del rugby, risultati assuntori di eritropoietina, ormoni della crescita, diuretici, testosterone e corticosteroidi. A tracciare il bilancio e' lo stesso Comando dell'Arma per la tutela della Salute. Con le nuove "norme procedurali per l'effettuazione dei controlli anti-doping e per la tutela della salute", disposti proprio dalla Commissione di vigilanza e controllo sul doping e per le Attivita' sportive del ministero della Salute, sono stati conferiti importanti e delicati compiti amministrativi al personale specializzato antidoping dei Nas (attualmente 160 ispettori investigativi), ora legittimato a richiedere verifiche anti-doping mirate su atleti 'in' o 'out-competition'. "L'efficacia dei controlli -spiegano dal Comando - e' oggi determinata dalle consolidate attivita' di intelligence degli ispettori investigativi anti doping dei Nas e dall'alta professionalita' degli ispettori medici della Federazione medico sportiva italiana, con i quali si e' instaurata una forte collaborazione interistituzionale, allo scopo di contrastare il fenomeno, tutelare la salute degli atleti e recuperare i valori etici dello sport". L'unicita' di intenti e la condivisione delle emergenze di settore con la Federazione medico sportiva Italiana ha portato una delegazione del Comando carabinieri per la tutela della salute a partecipare ai lavori del congresso europeo di Medicina dello Sport in programma a Strasburgo da oggi a venerdi'.

Tags:
dopingsequestrifarmaci
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.