A- A+
Cronache

 

polizia usa 1

Morto perché non voleva lasciare il cinema. E' la tragica fine di Robert Ethan Saylor, un ragazzo 26enne affetto da sindrome di Down, morto durante l'arresto. Ora l'accusa cade sugli agenti della polizia, corpo adorato da Robert, al punto che ogni tanto chiamava il 911 solo per poter parlare con gli agenti, ed era un grande appassionato della serie televisiva “NCIS”.

Il ragazzo si rifiutava di abbandonare la sala del cinema per poter vedere più volte il film, ma non pagando un nuovo biglietto. Le forze dell'ordine hanno tentato di condurlo via dalla sala, ma il ragazzo non ha retto lo choc e durante l'arresto si è sentito male. È stato portato immediatamente in ospedale ma non ce l'ha fatta ed è morto poche ore dopo. Il medico legale ha indicato l’asfissia come causa di morte del ragazzo e sono cominciate le accuse verso gli agenti di polizia. Ora si indaga per capire chi sia il colpevole.

Tags:
downcinemausa
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.