A- A+
Cronache
Galan lascia Villa Rodella e si porta via i water e i termosifoni

Nei giorni scorsi aveva lasciato la sua dimora cinquecentesca traslocando in un rustico sempre sui Colli Euganei, portando via anche alcune suppellettili che non avrebbe potuto toccare così come dei termosifoni (la casa ha un sistema di riscaldamento a ventilazione ed utilizzati per arredo) e alcuni sanitari che invece avrebbero dovuto rimanere sul posto, causando così di fatto il deprezzamento dell'immobile che andrà all'asta. Una mossa che è stata letta da qualcuno come una ripicca per la confisca da 2,6 milioni che aveva subito per lo scandalo Mose.

L'ex governatore del Veneto Giancarlo Galan, coinvolto nell'inchiesta sul sistema di dighe mobili nella Laguna è finito al centro delle critiche per aver portato via più di quanto dovuto da Villa Rodella, dove viveva assieme alla famiglia. L'ex ministro, però, ha scritto immediatamente alla Procura della Repubblica di Venezia assicurando che è pronto a restituire quanto ha portato via dalla sua casa sui Colli Euganei, confiscato dal Demanio per saldare il conto da 2,6 mln di euro allo Stato, come deciso dalla sentenza di patteggiamento (di due anni e dieci mesi).

Ma, il suo difensore, l'avvocato Antonio Franchini, sminuisce decisamente l'accaduto spiegando che "Si tratta solo di un equivoco su che cosa viene definito come arredamento, e quindi asportabile, e cosa non lo è, e fa invece parte stabilmente dell'edificio".

"In ogni caso - spiega il legale veneziano - abbiamo già scritto alla Procura e presto ci sarà un incontro con l'Agenzia del Demanio per capire cosa va restituito e per provvedere immediatamente al ripristino di Villa Rodella. Galan non sapeva che cosa poteva prendere e cosa invece doveva lasciare". Il 4 novembre prossimo poi la posizione dell'ex governatore del Veneto sarà vagliata dal giudice di sorveglianza al quale verrà richiesta dai suoi difensori per l'affidamento in prova ai servizi sociali per il fine pena della condanna a 2 anni e 10 mesi che sta trascorrendo ai domiciliari.

Tags:
galanvilla rodellamose
in evidenza
Messi il Re Mida del calcio 110 milioni per tre anni al PSG

Neymar superato da Leo

Messi il Re Mida del calcio
110 milioni per tre anni al PSG

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi





casa, immobiliare
motori
Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën

Nuova C3 sostiene la strategia di espansione internazionale di Citroën


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.