A- A+
Cronache

Gentilissimi Redattori ed Esimio Dottor Angelo Perrino,

Vorrei porre il mio grazie di cuore, e che Dio Vi aiuti sempre come Voi avete, in questi “lunghissimi” mesi che mi hanno visto quasi morire, aiutato me e la mia Famiglia. Per chi legge, e non si ricordasse; il mio nome è Antonino Favara da Catania, 53enne disoccupato da oltre 3 anni e senza nessun reddito ancor adesso, però in questi mesi con le varie lettere che Affaritaliani ed altre testate giornalistiche, hanno pubblicato per raccogliere fondi, sono riuscito ad avere una piccolissima somma che mi sta permettendo di intraprendere una mia attività.

Siamo stati per mesi, una famiglia che nemmeno poteva racimolare 1 pasto al giorno, ed in cui, molto spesso, riuscivamo a mangiare ogni 2 giorni dopo che abbiamo venduto tutto, oro, collane di battesimo, fedi nuziali, TV ancora da pagare, mobili, telefonini e altro ancora. Ho tentato il suicidio come tanti come me; ho provato a vendere i miei organi su internet senza risultato; sono caduto in depressione tipo morto che cammina, fino al giorno in cui, abbiamo deciso di scrivere ad AFFARITALIANI il 15/11/2012.

Una Lettera disperata, amara, crudele, ma reale e vera; una lettera come ultima speranza prima di crollare nell’abisso del suicidio collettivo. Ho scritto a tante testate, ma soltanto BENEDETTA SANGIRARDI ed il Dottor ANGELO PERRINO entrambi di AFFARITALIANI, mi risposero pubblicando questa lettera, la prima di una lunga serie. Accadde poco o nulla, ed io caddi nella distruzione mentale più profonda, rimanendo per oltre 3 giorni a letto senza quasi bere ne mangiare.

Mia moglie CASTORINA CATERINA, allora, rattristita da questa situazione, ha avuto la splendida idea di scrivere Lei ad AFFARI, ed è lì che è cambiata la nostra vita. Una lettera amara di una moglie inerme dinnanzi alle vicende orribili di una vita senza gioie; una lettera che implorava generosità, aiuto e voglia di reagire; cosa che i lettori di AFFARITALIANI, hanno compreso e prima di Loro la Redazione ed il Direttore di Affari, pubblicando questa seconda Lettera insieme alla mia.

Un’accoppiata di Lettere che ha stravolto tutto; molti “Angeli del web” ci hanno aiutato con quello che potevano, ed io ringrazio tutti, veramente tutti di cuore, ed a ricordo nomino NUNZIO TROVATO che mi aiuta ancora, ed anche la Ditta dove lavora, MASSIMO CAPPELLO, SIMONETTA CATALDI, Patrizia e suo marito da Catania, che non ho mai potuto conoscere, la Fam.GROPPI, e tante altre decine e decine di persone; gente che mi hanno donato scarpe, abiti, CUORE; persone che hanno donato e che non so nemmeno chi siano.

Persone disoccupate che mi hanno dato somme gradevoli perché Loro erano single ed io con famiglia da mantenere, tutte cose che non potrò mai cancellare; ricordi umani, sensibili e bellissimi. RINGRAZIO tutte queste persone se oggi, in questo momento che scrivo, sono vivo, e sto cercando di aprire un’attività purtroppo con poca, anzi quasi nulla pubblicità locale, perché i soldi sono pochi e bastano solo per aprire.

TUTTI VOI ANGELI DEL WEB, che pochi considerano, ma sono più generosi di quelli della TV ed io ne so qualcosa; tutti Voi, ci avete fatto rinascere; ed io ho scritto perché voglio fare capire che UCCIDERSI non è il risultato finale, ma solo un modo per rinunciare a combattere.

CHIEDETE E VI SARA’ DATO disse Dio, ed io ho fatto questo ricevendo molte critiche che mi hanno lasciato perplesso. Però oltre a Voi ho conosciuto la DOTTORESSA CAVALLARO di ITALIA 1, ho conosciuto MARA VENIER, ho conosciuto la CHIESA, la CARITAS di CATANIA ed AVVENIRE che ci ha aiutato un po’ economicamente. Ho pagato quasi tutti i debiti che avevo contratto, e sono felice di poter intraprendere questa avventura, perché tanto alla mia età, un lavoro da dipendente NON LO TROVERO’ MAI.

Ho cancellato la mia famiglia e quella di mia moglie che ci hanno sfrattato e rischiamo di finire a dormire in auto come tanti, ho cancellato il passato pieno di dolore e sofferenza perché vogliamo rinascere; abbiamo voglia di rinascere; e questo lo devo a tutti Voi di AFFARITALIANI, al giornale LA SICILIA di Catania che ci ha pubblicato la Lettera; a SICILIAMEDIAWEB che ha fatto lo stesso, la Caritas ed AVVENIRE.it che hanno pubblicato una Lettera che parlava di noi.

Tanti Vi siete mossi per noi, e NOI VE NE SAREMO ETERNAMENTE GRATI, però questo è UN MESSAGGIO per tutti quelli che sono come me e leggono questo articolo di VITA VISSUTA. NON lasciatevi andare; non lasciatevi morire, perché se io sono rinato, potete farlo anche Voi. Fino a 6 mesi fa, stavo per soccombere alla vita, ed oggi la voglio distruggere e ricreare, perché in tanti si sono mossi per vedere questo Antonino Favara, ed io giuro su Dio che li accontenterò tutti.

GRAZIE ANCORA A TUTTI DI CUORE

FAVARA ANTONINO & CATERINA CASTORINA

Tags:
affaricrisicatania
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.