Advertisement
A- A+
Cronache
Hollywood: niente film, oggi soltanto reboot e remake...

Hollywood e' immersa nella palude della politica e ora non sa che cosa fare per tornare in superficie. I suoi "figli migliori" sono morti o hanno raggiunto l'eta' che impone il riposo. E cosi' sono morte le idee. Quelle.per esempio, nate dai cervelli di Steven Spielberg,Woody Allen,Frank Capra, Mel Brooks, John Huston. Colossi della cinematografia che, negli anni, ho avuto il piacere e l'onore di intervistare. Senza "idee", Hollywood e' costretta a girare pellicole insulse, che costano quattro soldi perche',tra l'altro, non richiedono l'intervento di famosi maestri.Invece oggi pensano a tutto i nuovissimi macchinari che prendono il posto di costosissimi lavori di una volta.Non piu' esterni girati a migliaia di chilometri dai set di Hollywood. Guerre tirate fuori da immensi archivi, piu' vere delle guerre vere.Venti giorni di lavoro e la pizza e' pronta. Restano soltanto pochi film da 200 milioni di dollari venduti nel Sud America, in Asia e in Europa.

A questo punto che cosa fanno i mogul della mecca del cinema? Un ragionamento che per loro non fa una piega: Le loro inchieste mettono in evidenza i flm piu' richiesti dagli americani. Pero' spesso si tratta di stars che non sono piu' con noi, Allora ricorrono al reboot,termine usato spesso nei computer. In altre parole riavvivano la pellicola di un,per esempio,King Kong amato da milioni di americani Ritoccano i colori,il suono e' rafforzato, interviste all'inizio e alla fine, con alcuni personaggi del capolavoro che sono ancora vivi. Quattro soldi di spesa e il " rebooted" King Kong riappare sui 130 milioni di televisori americani. Ma c'e' un'altra "idea" della prosciugata mente hollywoodiana. Trattasi del "remake". Insomma un film famoso (come Rambo, Batman) girato completamente di nuovo con diversi regista e attori, rispettando comunque il copione e tutto il resto. Uno sballo completo. Non funziona proprio. Giovani attori di oggi non potranno competere con Brando,o Pacino,o Eastwood..Cento ventuno "reboot" e "remake" al lavoro proprio in questi giorni,mettono in evidenza il burrone nel quale e' caduta Hollywood . In moltissima parte per la decisione di lasciare da parte l'arte stupenda del cinema, per affrontare l'arte asfissiante della politica.

Commenti
    Tags:
    hollywoodfilm
    Loading...
    in evidenza
    Meghan-Harry, vince la Regina Addio al marchio Sussex Royal

    Royal Family News

    Meghan-Harry, vince la Regina
    Addio al marchio Sussex Royal

    i più visti
    in vetrina
    ELISABETTA CANALIS A SENO SCOPERTO PER LA MILANO FASHION WEEK 2020. Foto delle Vip

    ELISABETTA CANALIS A SENO SCOPERTO PER LA MILANO FASHION WEEK 2020. Foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes-Benz protagonista al Salone di Ginevra 2020

    Mercedes-Benz protagonista al Salone di Ginevra 2020


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.