A- A+
Cronache
Stato-mafia, il generale Mori: "Non do spettacolo, mi difenderò in Aula"

di Lorenzo Lamperti

twitter@LorenzoLamperti

"Ho grande rispetto per lo Stato e le sue istituzioni. A differenza di altri non voglio dare spettacolo, mi difenderò nelle aule di tribunale". Sono queste le prime parole, rese ad Affaritaliani.it, del generale Mario Mori dopo le notizie delle scorse settimane e degli scorsi giorni sul cosiddetto "Protocollo Farfalla" e sulle nuove accuse che i pm vorrebbero far acquisire nel processo d'appello a suo carico.

Già, perché sta per cominciare un nuovo giro per il generale Mori, dopo l'assoluzione arrivata nel luglio del 2013. Sta infatti per cominciare il processo d'appello a carico suo e dell'altro ex alto ufficiale del Ros Mauro Obinnu. Mori e Obinnu sono accusati di favoreggiamento a Cosa Nostra, accusa dalla quale sono stati appunto assolti in primo grado. Ora il procuratore generale Roberto Scarpinato ha chiesto di riaprire la fase dibattimentale del processo alla luce di nuovi elementi che sarebbero stati scoperti dall'accusa.

In particolare, nella richiesta di Scarpinato alla corte presieduta da Salvatore Di Vitale, si menzionano le testimonianze di 12 nuovi collaboratori di giustizia e quelle dell'ex agente del Sid Mauro Venturi e del giudice Giovanni Tamburino. In più, c'è anche il fantomatico Protocollo Farfalla, che conterrebbe accordi segreti tra Servizi e Dap per ottenere informazioni riservate dai detenuti al 41bis. Il generale Mori preferisce per ora non parlare ma annuncia che, come sempre, si difenderà in aula, convinto di vedere ribadita l'assoluzione di poco più di un anno fa. 

Tags:
generale moristato mafiaprotocollo farfalla
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.