A- A+
Cronache
Impagnatiello e la cenere sulle scale. La vicina nota tutto, la madre niente
Alessandro Impagnatiello, killer di Giulia Tramontano a Senago

Omicidio Giulia, Alessandro Impagnatiello ha agito da solo?

Alessandro Impagnatiello continua a parlare agli inquirenti ma la sensazione è che non stia dicendo tutta la verità. Le sue dichiarazioni sono spesso contraddittorie, piene di dimenticanze e di versioni sui fatti che non coincidono con le prove trovate e le testimonianze raccolte. Restano un mistero le modalità dell'uccisione di Giulia Tramontano e di Thiago, il bimbo che la ragazza di Senago portava in grembo. Il killer - si legge sul Fatto Quotidiano - voleva "ridurre in cenere" il corpo di Giulia dopo averla uccisa. A bruciare il cadavere però non ci è riuscito per ben due volte, prima nella vasca da bagno e poi nel garage. E però di quella cenere, abbondante ne dà testimonianza una vicina che sabato dopo le 20 vede "una quantità ingente di cenere" uscire dall'appartamento dei due ragazzi e "continuare sulle scale del codominio sino al box auto" usato dalla coppia.

Leggi anche: Impagnatiello: "Perché ho ucciso Giulia? Passatemi il termine, era stressante"

Leggi anche: Giulia Tramontano, orrore o curiosità? Trema il brand dell'Armani Bamboo Bar

Quasi alla stessa ora, come riporta sempre il tribunale nella convalida del fermo, - prosegue Il Fatto - la madre dell'assassino utilizzando una copia delle chiavi sale in casa, entra e non trova nessuno. Chiude ed esce. Della cenere, stando all’ordinanza, non sembra però fare cenno. Sono, secondo il gip, le 17:20 del 28, venti minuti dopo il passaggio della vicina. I due dati in contrapposizione sono citati dal giudice in modo del tutto asettico. Ciò che accende l’ipotesi al momento solo esplorativa di un complice, secondo quanto spiegato dagli inquirenti, è in generale il trasporto del corpo senza vita di Giulia che alle 20:30 del 27 si trova nella vasca da bagno senza vita, per poi trovarsi alle 23 in garage, dove rimarrà fino alle 12:30 del 29 quando Impagnatiello, a suo dire sempre da solo, lo porta in cantina.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alessandro impagnatiellogiulia tramontanoomicidio senago
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa

Forti tensioni a Palazzo

William e Kate, aria di divorzio. Crisi per la malattia della duchessa


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

My CUPRA App: la ricarica elettrica diventa più semplice

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.