A- A+
Cronache

James Holmes può sperare nell'infermità mentale. L'uomo accusato di essere l'autore della strage dello scorso 20 luglio nel cinema di Aurora - 12 morti e 70 feriti - si è dichiarato non colpevole per infermità mentale. In un documento presentato in tribunale, gli avvocati del 25enne hanno inoltrato una "dichiarazione di non colpevolezza per "infermità mentale". E un giudice ha deciso di accettare la dichiarazione di infermità mentale. Cioè può entrare nel processo.

La demenza renderebbe Holmes incapace di intendere e di volere. I difensori del giovane spiegano che James era seguito da uno psichiatra nel mese precedente il massacro. La carta giocata dalla difesa potrebbe permettere a Holmes di evitare la pena di morte. Nel frattempo il giudice ha fissato la data di inizio del processo: 3 febbraio 2014.

 

denver century
 
Da Google Map: il luogo dove è avvenuta la strage

 

 

GUARDA I VIDEO DEL FILM

 

 
Zoom.in UK -


Zoom.in UK - Stars attend London premiere of

 

Tags:
auroradenverjames holmes
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.