A- A+
Cronache
La suora-mamma, il sindaco di Rieti: "Pronti ad accoglierla"

Suor Roxana Rodriguez, la religiosa di origini salvadoregne che ha dato alla luce un bambino nell'ospedale San Camillo de Lellis di Rieti "potrebbe essere dimessa" e "dalle notizie che ho sembra che, pur non tornando in convento, abbia intenzione di rimanere a Rieti". Lo dice all'Adnkronos il sindaco di Rieti, Simone Petrangeli, ribadendo "l'assoluta disponibilità ad accogliere la suora in una struttura protetta della città. Di qualsiasi cosa abbia bisogno lei e ovviamente il bambino, siamo a disposizione - conclude - così come lo siamo per tutti, concittadini e non".

Il vescovo di Rieti, monsignor Delio Lucarelli ha espresso "vicinanza umana e spirituale" alla suora che alcuni giorni fa ha partorito nell'ospedale San Camillo de Lellis, invitando "i credenti e i cittadini di buona volontà a cogliere l'aspetto positivo ed edificante della vicenda che ha a che fare con l'accoglienza di una nuova vita anche se in condizioni molto particolari". Il vescovo, in un intervento pubblicato su 'Frontiera Rieti', edizione on line del settimanale diocesano, ha espresso inoltre "apprezzamento per la scelta di prendersi cura del neonato, pur considerando la gravità della circostanza sotto il profilo morale e canonico, per il venir meno di un impegno solennemente assunto con i voti della professione religiosa".

Monsignor Lucarelli si sente anche "particolarmente prossimo alle suore della famiglia religiosa delle 'Piccole Discepole di Gesù', interessate da tale inattesa pressione dei mezzi di comunicazione e di parte dell'opinione pubblica, nonché, soprattutto, da un evento che le ha decisamente trovate impreparate e sorprese". Il vescovo "ringrazia vivamente le persone che hanno fatto giungere i loro doni alla neo-mamma nel silenzio e nell'anonimato, e invita i credenti e i cittadini di buona volontà a cogliere l'aspetto positivo ed edificante della vicenda che ha a che fare con l'accoglienza di una nuova vita anche se in condizioni molto particolari". Monsignor Lucarelli inoltre "da' atto a buona parte della stampa e dei mezzi di comunicazione di aver trattato la vicenda con discreta professionalità, ma invita anche a rispettare la riservatezza e l'intimità della giovane mamma, per il prossimo futuro". Il vescovo di Rieti invita, infine, i credenti "a pregare e ad essere vicini alla suora con buoni sentimenti e senza pregiudizi e chiusure, ma esorta ciascuno a rendere sempre una testimonianza limpida e coerente del proprio stato di vita con il massimo impegno".

Non è ancora avvenuto, e sicuramente non avverrà tra domenica 19 gennaio e lunedì l'incontro tra il vescovo di Rieti, monsignor Lucarelli, e la suora che ha partorito nell'ospedale San Camillo de Lellis. "Il vescovo aveva già degli impegni per oggi, lunedì sarà alla Conferenza episcopale del Lazio - spiega all'Adnkronos il portavoce Massimo Casciani -, ma segue la vicenda e si tiene informato sulle condizioni di salute della neomamma". Il caso, che ha avuto grande eco sulla stampa e sui social network, ha suscitato l'interesse anche dei media stranieri, incuriositi da questo 'insolito' fiocco azzurro nell'ospedale reatino.

Tags:
suoramammasindaco
in evidenza
Carolina Stramare va in gol L'ex Miss Italia sfida Diletta

Calcio e tv... bollente

Carolina Stramare va in gol
L'ex Miss Italia sfida Diletta

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.