A- A+
Cronache
Le case occupate di Roma una tegola per il centrosinistra

‘Violenza, degrado , sporcizia e reati’ negli stabili occupati di Roma principalmente da rom, migranti irregolari e sbandati di vario genere. Tutto questo in un paio di video trasmessi dalle principali reti nazionali. Un condensato di varia umanità’ la cui realtà’ e’ conosciuta da molti, ma valutata, nella giusta interezza, veramente da pochi. Problema, quello dell’occupazione abusiva, ritornato agli onori della cronaca solo grazie alla coraggiosa sentenza del Tribunale Civile di Roma che ha condannato lo Stato a ripagare i proprietari degli stabili per il danno subito negli anni e per il reato ( dell’appropriazione indebita di immobili privati ) non perseguito. Questa ‘innovativa' sentenza potrebbe fare giurisprudenza per una fila lunghissima di casi analoghi, a meno che lo Stato, che ha immediatamente presentato appello contro il giudizio, non riesca ad ottenere un ribaltamento dello stesso.

UNO SPOT CONTRO IL CENTROSINISTRA.LO SPOT NEGATIVO DEI VIDEO DELLE CASE OCCUPATE

Un conto e’ la giurisprudenza altro conto e’ l’impatto mediatico delle riprese video con gente urlante di tutti i tipi (ma principalmente immigrati), che hanno occupato stabili privati e dai tetti e in strada ne rivendicavano l’utilizzo, non può’ non far riflettere su quanti danni hanno fatto scelte politiche all’insegna di un errato concetto di socialità’. I numeri di questi reati, perché’ vale la pena ricordare che l’occupazione di qualcosa di non proprio e’ un reato, non sempre sono precisi. Molto spesso indicano numeri in difetto ma, solo per avere un’idea della dimensione del problema, nella Capitale il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, parla di oltre 100 edifici occupati illegalmente da quasi 12000 abusivi. E la lista non si ferma chiaramente solo a Roma ma i numeri indicano che il virus dell’ illecita occupazione si va diffondendo senza freno.

UNO SPOT CONTRO IL CENTROSINISTRA. ROM E MIGRANTI TRA GLI OCCUPANTI ABUSIVI

Fa riflettere l’affermazione di Angelo Sala , presidente di Aler ( l’azienda lombarda di edilizia residenziale) che ‘ oggi non si nota più’ l’occupazione da parte di italiani ma un’occupazione fatta di immigrati’. E dietro a questo si possono immaginare due criticità’: la prima e’ che tutti questi immigrati occupanti non siano perfettamente in regola e la seconda che dietro a questo fenomeno si sviluppi una rete criminale fatta di violenza e traffici illeciti, droga compresa. Di chi le colpe? Anche se negli ultimi tempi il Governo Gentiloni con il suo Ministro dell’Interno Marco Minniti sono riusciti nel non facile obiettivo di ridurre gli sbarchi, il problema di anni di ‘ apertura a tutti’ voluti dal centrosinistra ha purtroppo portato anche questi risultati.

UNO SPOT CONTRO IL CENTROSINISTRA. APRIRSI A TUTTI UN GRANDE ERRORE

Giusto e solidale sarebbe stato accettare i richiedenti asilo, totalmente sbagliato permettere a tutti di sbarcare senza avere idea di che fare successivamente. Parcheggiarli per anni in qualche limbo di accoglienza e’ drammaticamente errato. Anche i molti italiani in attesa di una casa considerano questa situazione uno schiaffo in piena regola, e hanno nome e cognomi dei responsabili. E pure la vasta platea di tutti gli elettori e’ cosciente di questo errore. Non e’ un caso che tra le paure dell’italiano medio i temi della criminalità’ e dei fenomeni migratori incontrollati siano tra i primi posti nella lista insieme alla perdita del posto di lavoro. Per questo la sentenza del Tribunale di Roma che ha acceso i riflettori su un importante aspetto di degrado a cui va incontro il nostro Paese, anzi ne e’gia’ dentro, ha rappresentato un grande spot in negativo per un Centrosinistra che si trova in affanno e non ha bisogno di ulteriori problemi.Infatti gia’ sembrano essere sufficienti quelli regalati dalle continue e crescenti faide interne.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
romacase occupate
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"





casa, immobiliare
motori
ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna

ŠKODA KAROQ: il SUV boemo di grande successo si aggiorna


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.