BANNER

''La riduzione di un anno non deve essere vista come una minaccia ma come un'opportunità'. Per decidere su un'eventuale riforma dell'istruzione e l'introduzione di un ciclo di quattro anni per i licei ''attendiamo l'esito della sperimentazione''. Lo afferma il ministro dell'Istruzione, Maria Chiara Carrozza, a margine del consiglio Istruzione in corso a Bruxelles. ''Il liceo in quattro anni e' in fase sperimentale in qualche scuola, e aspettiamo che tale fase finisca''. Quella del ciclo in quattro anni, ricorda, ''e' una richiesta che viene dal basso, dalla scuola stessa'' e non e' detto che possa essere un richiesta infondata.

In realtà la sperimentazione e già partita e coinvolge diverse scuole già a partire al 2014. Ma non tutti appoggiano l'idea, anzi. Il timore di molti è quello che la sperimentazione abbia un fine calcolato, ovvero portare, in breve tempo, al ciclo di quattro anni per tutti. "Questa vicenda è gravissima", ha commentato la Flc Cgil. "Tutta l'operazione avviene senza un quadro di riferimento nazionale e senza il previsto parere obbligatorio del Consiglio nazionale della pubblica istruzione di cui all'art.11 del DPR 275". "Leggendo le relazioni dei progetti sperimentali e la motivazione della riduzione di un anno francamente si rimane allibiti", hanno aggiunto.

2013-11-26T09:18:01.327+01:002013-11-26T09:18:00+01:00truetrue1426116falsefalse4Cronache/cronache4130897314262013-11-26T09:18:01.39+01:0014262013-11-26T12:01:03.64+01:000/cronache/liceo-4-anni261113false2013-11-26T09:52:28.903+01:00308973it-IT102013-11-26T09:18:00"] }
A- A+
Cronache
scuola3

BANNER

''La riduzione di un anno non deve essere vista come una minaccia ma come un'opportunità'. Per decidere su un'eventuale riforma dell'istruzione e l'introduzione di un ciclo di quattro anni per i licei ''attendiamo l'esito della sperimentazione''. Lo afferma il ministro dell'Istruzione, Maria Chiara Carrozza, a margine del consiglio Istruzione in corso a Bruxelles. ''Il liceo in quattro anni e' in fase sperimentale in qualche scuola, e aspettiamo che tale fase finisca''. Quella del ciclo in quattro anni, ricorda, ''e' una richiesta che viene dal basso, dalla scuola stessa'' e non e' detto che possa essere un richiesta infondata.

In realtà la sperimentazione e già partita e coinvolge diverse scuole già a partire al 2014. Ma non tutti appoggiano l'idea, anzi. Il timore di molti è quello che la sperimentazione abbia un fine calcolato, ovvero portare, in breve tempo, al ciclo di quattro anni per tutti. "Questa vicenda è gravissima", ha commentato la Flc Cgil. "Tutta l'operazione avviene senza un quadro di riferimento nazionale e senza il previsto parere obbligatorio del Consiglio nazionale della pubblica istruzione di cui all'art.11 del DPR 275". "Leggendo le relazioni dei progetti sperimentali e la motivazione della riduzione di un anno francamente si rimane allibiti", hanno aggiunto.

Tags:
liceoscuola
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Nuova smart #1,il domani è già arrivato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.