A- A+
Cronache
Liliana Resinovich, il giallo delle foto cancellate sul telefono. VIDEO
Liliana 

Liliana Resinovich, il giallo delle foto cancellate sul telefono: prove dell'amicizia speciale con Sterpin? VIDEO

Continua il giallo attorno alla morte di Liliana Resinovich, il cui corpo è stato trovato in un boschetto avvolto in sacchi di plastica. A destare interrogativi, però, non sono solo le circostanze del decesso, ma anche la presunta "amicizia speciale" tra la donna e Claudio Sterpin. Amicizia di cui ci sarebbe prova in alcune foto cancellate dal telefono di Liliana, e recuperate dai tecnici.

Le foto sono state mostrate nell'ultima puntata del programma di Rete Quattro, "Quarto Grado". Si tratta di scatti in cui si vede Claudio Sterpin, il noto amico speciale della vittima, e Gianluigi Nuzzi chiede se questi scatti siano stati forse cancellati da Sebastiano Visintin, marito di Liliana Resinovich: “Non credo che le abbia cancellate Claudio – dice Silvia Radin, cugina di Liliana – se le ha cancellate Liliana è per non farsi scoprire, se le ha cancellate Sebastiano dobbiamo chiederlo a lui…”. Nuzzi sottolinea come in queste foto non vi sia nessuno che sorride: “C’è molta tristezza, non c’è ironia o sagacia…” e Silvia Radin ribatte: “Se le ha cancellate Liliana è perchè Sebastiano le controllava il cellulare quindi non voleva che venisse scoperta, lei non sorrideva? Non poteva coronare il suo sogno d’amore perchè i due erano sposati”. Claudio mente quando stavano cercando una casa dove andare a vivere assieme? “Non ho detto questo, bisogna vedere quando sono state fatte queste foto”.

LEGGI ANCHE: Liliana Resinovich: la famiglia non accetta la morte per suicidio, ma la verità rimane inspiegabile

GUARDA IL VIDEO

 

Il Generale Garofalo, presente in studio, sulle foto aggiunge: “Mi sembrano foto neutre, mi sembra fisiologico che le abbia potute cancellare Liliana, mi sembrano foto che non raccontano nulla di più di una notizia, mi sembra una cosa normale”. Di nuovo Silvia Radin: “Sono 30 mesi che si va avanti con la teoria del suicidio, vi ricordo che si sta indagando per omicidio, lei non si sarebbe mai suicidata, lei ha passato cose… lo abbiamo visto dai due aborti, che avrebbero dovuto portarla per forza al suicidio ma non in questo momento, a 63 anni non ti vai a suicidare, hai passato una vita litigando con il marito, facendo cose che non volevi fare e ti vai a suicidare quando stai per andare fuori casa”. E ancora: “Lei ha chiesto a Sebastiano se avesse fatto foto hard a Liliana Resinovich e lui ha risposto, ‘certamente, è mia moglie, che male c’è’. Bisogna vedere cosa ha fatto lui di quelle foto – aggiunge Silvia Radin – queste sono mie impressioni e miei pensieri. Liliana si vergognava, Lily era una donna che è stata tirata su in un certo modo, di certe cose non amava parlare, erano cose sue intime”.

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso

Boutique eleganti, collaborazioni costose e... L'analisi

Il grande salto compiuto da Zara: dal fast fashion al mondo del lusso


in vetrina
Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore

Matilde Gioli dimentica l'ex Marcucci: l'attrice ha trovato un nuovo amore





motori
CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

CUPRA oltre l’automotive, nasce la partnership con la 37a Louis Vuitton America’s Cup

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.