A- A+
Cronache

E' stato accoltellato Vincenzo Pipolo, di 62 anni, morto a Praia a Mare dopo un litigio per vicende legate alla viabilità stradale. Pipolo era in sella al suo scooter quando ha avuto un violento litigio con due persone che erano a bordo di una Fiat Panda. Il sessantaduenne è fuggito a bordo dello scooter ma è stato inseguito dalla Fiat Panda che lo ha speronato facendolo cadere a terra. Successivamente Pipolo è stato raggiunto dalle due persone che lo avrebbero accoltellato.

Le ferite, nonostante non ci fossero macchie di sangue, sono state riscontrate dal medico legale che è intervenuto sul posto. Il cadavere è stato portato in ospedale dove sarà eseguita l'autopsia. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini per ricostruire l'accaduto. Gli investigatori stanno cercando di rintracciare le due persone che erano a bordo della Fiat Panda i quali, dopo la morte di Pipolo, si sono dileguate facendo perdere le loro tracce.

Tags:
lite
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.