A- A+
Cronache
Molestie, si sgonfia il caso Weinstein? Procura ammette errori nelle indagini

Molestie: Weinstein, Procura ammette un nuovo errore in indagini

Nuovo errore per il procuratore di Manhattan nel caso Weinstein: la Procura ha ammesso che un detective della polizia di New York aveva consigliato a una delle accusatrici del produttore cinematografico di cancellare dal suo telefono, prima di consegnarlo agli inquirenti, qualsiasi cosa ritenesse privata.    

In una lettera inviata martedi' all'avvocato di Harvey Weinstein, il vice procuratore incaricato di questo caso-simbolo della campagna #MeToo ha riconosciuto che il detective aveva fatto questa raccomandazione a una delle due donne le cui accuse sono all'origine dei cinque capi d'imputazione rimanenti contro Weinstein. "Il mio ufficio aveva chiesto alla denunciante di fornire tutti i telefoni cellulari che aveva usato mentre era in contatto con l'imputato", ha scritto il procuratore aggiunto Joan Illuzzi-Orbon nella lettera resa nota ai giornalisti.    

Ma quando la denunciante si era preoccupata che i messaggi "privati" sarebbero stati trasmessi al pubblico ministero in quell'occasione, il detective che era allora responsabile dell'indagine della polizia di New York, Nicholas DiGaudio, le consiglio' di "cancellare tutto" quello che 'non voleva fosse visto prima di consegnare i telefoni', ammette l'assistente procuratore, citando la denunciante. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    molestie sessualiweinstein
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili





    casa, immobiliare
    motori
    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4

    Renault e Mathieu Lehanneur presentano il concept-car della mitica R4


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.