A- A+
Cronache
manager

Il suo superiore le ha toccato più volte il fondoschiena e ha tentato di baciarla. Ma lei non può fargli causa. A New York i giovani stagisti senza un contratto di assunzione non sono protetti contro gli abusi sul lavoro. Un giudice di Manhattan, come riporta Bloomberg Businessweek, ha infatti stabilito che Lihuan Wang, 26 anni, ex stagista nell’ufficio di New York di Phoenix Satellite Television, non può citare in giudizio il suo capo per molestie sessuali. Il motivo? Non è una dipendente regolarmente assunta dall’azienda.

La giovane aveva iniziato un periodo di stage a New York nel 2010, quando aveva 22 anni. Il suo tutor, sostiene Lihuan, le avrebbe più volte toccato il fondoschiena e a più riprese avrebbe provato a baciarla. Ma il giudice non ha preso in considerazione il caso. “La tutela dei lavoratori non si estende agli stagisti non retribuiti – ha spiegato Kevin Castel, giudice della Corte federale di Manhattan – Questi ultimi non sono coperti dalla legge sui diritti umani della città”. Castel ha poi sottolineato che il Comune ha avuto varie opportunità di modificare la legge per proteggere i tirocinanti, ma non è mai riuscito a farlo. A Lihuan, originaria della Cina, non è restato che tornare nel suo Paese d’origine.

Tags:
molestiesessostagista
in evidenza
Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social

Le foto da urlo della fidanzata di Greg Paltrinieri

Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
Opel lancia la linea di accessori per Astra e Astra Sports

Opel lancia la linea di accessori per Astra e Astra Sports

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.