La Metropolitan Transportation Authority (Mta), responsabile dei trasporti pubblici nello stato di New York, ha confermato al blog 'Gothamist' l'accaduto, eliminando i dubbi di chi credeva fosse uno scherzo. In passato, piccioni e persino un opossum erano stati trovati a bordo, ma mai uno squalo, ha raccontato il personale della metropolitana alla Bbc. Secondo il resoconto della Mta, poco dopo la mezzanotte di ieri, il conducente del treno, accortosi dello squalo, ha fatto scendere i passeggeri alla fermata di Queensboro Plaza, sulla linea N, e ha proseguito fino al capolinea.

Lì, un funzionario della Mta ha messo lo squalo in un sacco, per poi buttarlo nella spazzatura. "Sono salita a bordo e ho sentito un fetore terribile - ha raccontato una passeggera - ma non era puzza di rifiuti o di urina, ma di pesce; ho guardato in basso e ho visto lo squalo". "Mi sposto in metropolitana da oltre 15 anni - ha aggiunto invece un altro viaggiatore - ma questa è la cosa più strana che abbia mai visto. E ho davvero visto di tutto". Ora la polizia sta cercando di capire come il cadavere dello squalo sia arrivato sul treno della metropolitana.

2013-08-08T17:47:30.303+02:002013-08-08T17:47:00+02:00truetrue1006116falsefalse4Cronache/cronache4129653110662013-08-08T17:47:30.35+02:0010062013-08-09T13:32:40.843+02:000/cronache/new-york-metropolitana-squalo08082013false2013-08-08T19:46:16.103+02:00296531it-IT102013-08-08T17:47:00"] }
A- A+
Cronache

Succede anche questo nel variegato mondo della metropolitana della Grande Mela.  Un ragazzo ha trovato un piccolo squalo morto in un vagone della subway di New York, nel Queens. E il giovane, prima che il conduttore del convoglio ordinasse ai passeggeri di lasciare i vagoni, ha anche avuto tempo di 'vestire' lo squalo con una sigaretta, una lattina di RedBull e una tessera della metropolitana per scattare una foto ricordo. 

 

 

 



 

 

 

La Metropolitan Transportation Authority (Mta), responsabile dei trasporti pubblici nello stato di New York, ha confermato al blog 'Gothamist' l'accaduto, eliminando i dubbi di chi credeva fosse uno scherzo. In passato, piccioni e persino un opossum erano stati trovati a bordo, ma mai uno squalo, ha raccontato il personale della metropolitana alla Bbc. Secondo il resoconto della Mta, poco dopo la mezzanotte di ieri, il conducente del treno, accortosi dello squalo, ha fatto scendere i passeggeri alla fermata di Queensboro Plaza, sulla linea N, e ha proseguito fino al capolinea.

Lì, un funzionario della Mta ha messo lo squalo in un sacco, per poi buttarlo nella spazzatura. "Sono salita a bordo e ho sentito un fetore terribile - ha raccontato una passeggera - ma non era puzza di rifiuti o di urina, ma di pesce; ho guardato in basso e ho visto lo squalo". "Mi sposto in metropolitana da oltre 15 anni - ha aggiunto invece un altro viaggiatore - ma questa è la cosa più strana che abbia mai visto. E ho davvero visto di tutto". Ora la polizia sta cercando di capire come il cadavere dello squalo sia arrivato sul treno della metropolitana.

Tags:
new yorkmetro
in evidenza
Wanda Nara, perizoma e bikini Lady Icardi è la regina dell'estate

Foto mozzafiato della soubrette

Wanda Nara, perizoma e bikini
Lady Icardi è la regina dell'estate

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.