A- A+
Cronache
Nuova strage in California, 7 cinesi uccisi a San Francisco: preso il killer
(Lapresse)

Usa, 7 i morti nella nuova strage in California

Un uomo armato ha ucciso sette persone prima di essere arrestato in California, ieri, appena due giorni dopo che una sparatoria ha provocato la morte di 11 persone in una sala da ballo. Gli ultimi attacchi si sono verificati in due località separate nella città costiera di Half Moon Bay, a circa 50 km a sud di San Francisco.

L'aggressore è stato identificato come Zhao Chunli, 67 anni, un residente locale. La tragedia arriva dopo la tragica uccisione nel Monterey Park, a maggioranza asiatica, durante le celebrazioni per il capodanno lunare. Le prime quattro vittime dell'ultima strage sono state scoperte in una fattoria, mentre le altre tre sono state successivamente trovate in una vicina azienda di autotrasporti. Gli investigatori non hanno ancora fornito un movente per questo attacco. Lo sceriffo della contea di San Mateo, Christina Corpus, ha dichiarato in una conferenza stampa che il sospettato è stato arrestato dopo essersi recato alla stazione di polizia locale. È stato trovato con una pistola semiautomatica che potrebbe essere stata usata nell'attacco, e attualmente sta "collaborando" con la polizia, ha aggiunto.

Usa: arrestato killer della nuova sparatoria in California

E’ stato arrestato un uomo sospettato di aver partecipato a una o più sparatorie in cui sono morte quattro persone a Half Moon Bay, sud di San Francisco, California.  Le immagini televisive trasmesse dalla Cbs locale hanno mostrato il momento in cui l’uomo, con giubbotto e cappellino, è stato immobilizzato e ammanettato. Potrebbe trattarsi di un asiatico. L’uomo sospettato della nuova strage in California è di origine asiatica, si chiama Zhao Chunli e ha 67 anni. Lo riportano i media locali citando fonti di polizia. Quattro vittime della sparatoria erano lavoratori cinesi di un’azienda agricola.

Usa: Biden al Congresso, "agire subito su armi d'assalto"

In una nota pubblicata dalla Casa Bianca, il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ha lanciato un appello al Congresso ad "agire rapidamente e portare al mio tavolo l’Assault Weapons Ban", una legge che mette al bando le armi d’assalto. Il messaggio fa riferimento alla strage di Monterey Park, periferia di Los Angeles, avvenuta sabato notte, in cui sono morte undici persone e nove sono rimaste ferite, in un attacco avvenuto a una festa per il Capodanno cinese. Nelle stesse ore in cui Biden ha lanciato il suo appello al Congresso, un’altra strage è avvenuta in California, stavolta a sud di San Francisco.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
californiakillerstrage california
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Puglia, gelato da vegetali fermentati: a Polignano a Mare il nuovo ice-cream

Puglia, gelato da vegetali fermentati: a Polignano a Mare il nuovo ice-cream





motori
Opel Experimental: ridefinisce il futuro dell'illuminazione automobilistica

Opel Experimental: ridefinisce il futuro dell'illuminazione automobilistica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.