A- A+
Cronache

 

laboratorio di ricerca

Delle orecchie artificiali fabbricate grazie alla tecnologia di impressione in tre dimensioni (3d) potrebbero essere la soluzione che la chirurgia ricostruttiva cercava per i bambini nati con una deformazione chiamata microtia. I medici e i bio-ingegneri hanno annunciato mercoledì di aver fabbricato delle orecchie umane artificiali fatte di cartilagine ma con sembianze perfettamente natuali e funzionanti normalmente.

Per riuscire in questa impresa i medici hanno utilizzato la tecnologia 3d. Queste nuove orecchie potrebbero essere la soluzione per risolvere il problema della microtia, secondo Jason Spector, direttore del laboratorio di medicina biorigeneratrice e professore aggiunto di chirurgia estetica all'università Cornell a New York, co-autore dei lavori.

"Anche le persone che perdono una parte o la totalità dell'orecchio in un incidente o in seguito a un cancro potranno beneficiare di questa tecnologia", rivela Lawrence Bonassar, professore aggiunto di ingegneria biomedica all'Università Cornell, coautore dei lavoro, e la sua squadra ha cominciato con un'immagine numerica in tre dimensioni dell'orecchio di una persona.

In seguito l'hanno convertita in un verosimile orecchio con l'aiuto di un copista in 3d per fare una stampa. Sopra è stata colato un gel di grande densità contenente delle cellule viventi che sono servite all'impalcatura necessaria perché la cartilagine potesse svilupparsi.

In tre mesi queste orecchie hanno generato abbastanza cartilagine per rimpiazzare il collageno utilizzato per la stampa, precisano gli scienziati che hanno lavorato al progetto e che sono comparsi nella rivista americana online Plos One. "Serve una mezza giornata per fare lo stampo, circa un giorno per l'impressione in 3d, trenta minuti per iniettare il gel e 15 minuti in più per far uscire l'orecchio dallo stampo". Dopo di che l'orecchio è riposto in delle cellule viventi dove rimane per qualche giorno prima di essere impiantato.

Tags:
orecchie artificiali3dcostruzione
in evidenza
"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022


in vetrina
Scatti d'Affari Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia

Scatti d'Affari
Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia





casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.