A- A+
Cronache
neonato29

Gioco-choc in Pakistan. Durante il popolare show tv "Amaan Ramadan", sono stati dati in premio due neonati abbandonati. I bambini sono stati consegnati da un'associazione non profit chiamata Chhipa Welfare Association e il conduttore, Aamir Llaquat Hussain, popolarissimo in patria, risponde alle polemiche: "Meglio bimbi adottati in diretta tv che condannati a una vita incerta, magari arruolati dai terroristi".

Hussain, fedelissimo ai precetti dell’Islam, ma anche una star tv e perfino un sex symbol, difende la scelta e zittisce le critiche. “I bimbi abbandonati sono condannati a crescere per strada per poi essere magari arruolati dai terroristi e concludere la loro esistenza come attentatori kamikaze. Noi stiamo solo cercando di offrire loro un’alternativa, che cosa c’è di sbagliato?”.

Trasmesso in diretta per 7 ore al giorno, lo show sta registrando un boom di ascolti. L’Ong che ha preso in carico la piccola, la Chhipa Welfare Association, spiega che ogni mese nella loro sede trovano rifugio fino a 15 piccoli. “Troviamo queste piccole creature negli angoli delle strade, nei cesti dell’immondizia, alcuni morti, altri con il corpicino devastato dai morsi di animali randagi. Perché impedire che qualcuno provi a regalare loro un futuro diverso?”.

Tags:
pakistanpremio orfani
Loading...

i più visti




casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.