A- A+
Cronache
Parmigiano Reggiano sequestrato, allarme dai Nas: ecco cosa non andava

Parmigiano Reggiano sequestrato: i Nas hanno ritirato 220 forme di formaggio in un caseificio di Parma. Di queste 84 sono state distrutte

Non c'è pace per uno dei prodotti alimentari italiani più amati nel mondo. Stiamo parlando del Parmigiano Reggiano. Dopo il sequestro qualche giorno fa di alcune forme, in cui era stata nascosta della droga, è arrivato un nuovo ritiro da parte dei Nas, questa volta perché il formaggio non era idoneo alla stagionatura e non rispettava le procedure di autocontrollo aziendale.

I carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Parma hanno proceduto al sequesto amministrativo di ben 220 forme di formaggio presso un caseificio della zona. Le forme presentavano infatti crepe, alveolature e danni che non permettono la stagionatura e la successiva commercializzazione. I Nas hanno poi proceduto alla distruzione di ben 84 forme di Parmigiano Reggino per un peso totale di 2.500 Kg,

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alimentazionemedicinaparmigiano reggianosalute
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria





motori
Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Jeep Experience: un successo tra prestazioni Off-Road e accoglienza premium

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.