A- A+
Cronache
esplosione pescara your1Foto YoureporterGuarda la gallery

Quattro morti. E' il bilancio dei vigili del fuoco dell'esplosione all'interno della fabbrica di fuochi artificiali a Picciano (Pescara). Secondo quanto si apprende, i tre feriti sono vigili del fuoco, trasportati all'ospedale di Penne. Ci sarebbero anche due o tre dispersi.

Il sindaco di Citta' Sant'Angelo Gabriele Florindi, arrivato a Villa Cipressi dopo l'esplosione nella fabbrica di esplosivi Di Giacomoparla di "una tragedia che non dovrebbe mai succedere". Conoscendo bene i titolari, "amici fraterni", li definisce grandi e onesti lavoratori. Sono costernato" - aggiunge facendo notare che gli investigatori "parlano di vittime". Sul posto anche il questore Passamonti e il capitano dei carabinieri Marinelli.



Il questore di Pescara Paolo Passamonti ha spiegato che cinque case matte sono andate completamente distrutte. "Una collina" distrutta, "come se ci si dovesse costruire sopra", ha commentato parlando della estensione del rogo. "La casa matta non esiste piu'", ha aggiunto. Al momento si sta procedendo alla bonifica. "Non si sa - ha chiarito - quante persone ci fossero. Solo i familiari possono dircelo".

Nell'esplosione della fabbrica di fuochi artificiali a Citta' Sant'Angelo (Pescara) e' rimasto ucciso anche Alessio Di Giacomo, figlio di uno dei proprietari dell'impresa 'Fratelli Di Giacomo'. Oltre allo stabilimento, la ditta ha subito ingenti danni alle vicine attivita' commerciale e abitazioni.

Tags:
pescarafuochiartificioesplodefabbrica
in evidenza
Tatangelo, bikini fa girare la testa Britney Spears senza il reggiseno

E Ilary Blasi... FOTO DELLE VIP

Tatangelo, bikini fa girare la testa
Britney Spears senza il reggiseno

i più visti
in vetrina
Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi

Federica Pellegrini, balletto irresitibile da medaglia d'oro dopo le Olimpiadi





casa, immobiliare
motori
A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km

A luglio i motociclisti italiani in sella per 14mila ore e quasi 8mila km


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.