A- A+
Cronache
Pietrostefani, interrogazione sulla pensione al killer di Calabresi

L'on. Paolo Grimoldi torna ad esprimersi sull'omicidio Calabresi: "Presenterò un'interrogazione parlamentare al ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, per verificare se corrisponde al vero la notizia per cui il latitante Giorgio Pietrostefani - condannato a 22 anni per l'omicidio del commissario Luigi Calabresi, ma fuggito in Francia prima della sentenza definitiva - percepirebbe regolarmente ogni mese un assegno da 1500 euro a partire dal 2017 dall'Inps grazie ad un cumulo di versamenti previdenziali versati in Francia che, per effetto di una convenzione esistente tra i due Paesi, sarebbero stati riconosciuti dal nostro sistema previdenziale". Così l'on. Paolo Grimoldi torna sull'omicidio Calabresi.

"Questa sarebbe un'incredibile beffa che si aggiungerebbe al danno di non poter estradare questo criminale, l'unico dei colpevoli del delitto Calabresi a non aver scontato interamente la pena inflittagli dalla giustizia italiana se non in una minima parte prima di scappare in Francia", conclude il deputato della Lega e vice presidente della Commissione Esteri della camera. 

 

 

Commenti
    Tags:
    pietrostefanicalabresipensione
    Loading...
    in evidenza
    Patrik Schick, gol da antologia La sensuale Krystina festeggia

    Euro2020 show

    Patrik Schick, gol da antologia
    La sensuale Krystina festeggia

    i più visti
    in vetrina
    Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...

    Raffaella Fico, mostra il doppio "punto di vista" (le foto). E Wanda Nara...





    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

    Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.