A- A+
Cronache
Vannacci e politically correct, “fascismo autobiografia di questa nazione"
Generale Vannacci e Pietro Gobetti

Il politically correct ucciderà la libertà d'espressione

In principio furono i busti di Mussolini sull’etagere del Presidente La Russa a essere additati come insopportabili esempi di “politicamente scorretto” e poi il Duce? figuriamoci. Ma nessuno avrebbe potuto immaginare che dopo le rocambolesche esternazioni del Generale Vannacci, si scatenasse l’inevitabile corsa a chi può essere il più scorretto di tutti. I temi sono molto importanti ma quello che si evince è che vivevamo, fino a ieri, in un limbo di auto-censura, dove anche l’opinione su una tendenza sessuale poteva diventare argomento di sanzione penale e civile (De Zan ce ne liberi).

LEGGI ANCHE: Migranti, Feltri censurato sul "suo" Libero per aver detto la verità

Insomma se non posso insultare chi voglio che libertà è? E poi perché devo usare un linguaggio paludato e circonvoluto invece di andare al sodo? Mi pare che il rumoroso dibattito che si è sviluppato immediatamente stabilisce il principio che niente e nessuno debbano porsi al di sopra dello sberleffo, della satira, e addirittura della stigmatizzazione. Mi spiego meglio, il concetto di Famiglia è quanto più articolato e vacuo che esista, coppie, single, due uomini, due donne, o multipli vari, ma dopo la beatificazione della Murgia, e Murgine e Murgini, tutto sembrava spostato verso quello che poteva essere diverso da quanto la tradizione aveva giustamente desiderio di tramandare.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
politically correct
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.