A- A+
Cronache
Pedofilia/ No ai servizi sociali, arrestato ex parroco antimafia

La Squadra mobile di Palermo ha arrestato ieri pomeriggio padre Paolo Turturro, ex prete antimafia, condannato a tre anni per pedofilia. Il tribunale di sorveglianza del capoluogo siciliano, presieduto da Giancarlo Trizzino, ha infatti rigettato la richiesta di affidamento ai servizi sociali, presentata dai legali dell'ex parroco della chiesa di Santa Lucia, al Borgo Vecchio.

I magistrati hanno cosi' revocato la sospensione dell'ordine di carcerazione e fatto condurre Turturro nel penitenziario di Pagliarelli. I difensori, gli avvocati Ninni Reina e Vincenzo Gervasi, avevano chiesto invano ai magistrati di mandare Turturro a lavorare con gli anziani. L'ex parroco e' stato arrestato nella sede di Tumminia, a Baucina (Palermo), dell'associazione "Dipingi la pace", da lui fondata nel periodo dell'impegno antimafia al Borgo Vecchio, quartiere popolare e centralissimo di Palermo. 

Personaggio sempre al centro della scena, Turturro svolse attivita' a sostegno della legalita' e denuncio' minacce di morte: per alcuni anni visse sotto scorta. 

Tra il 2000 e il 2001, secondo quanto il pm Alessia Sinatra e' riuscita a dimostrare in un processo lungo e difficile, avrebbe molestato due ragazzini, baciando in bocca uno e abusando di un altro. In un clima ostile all'accusa, in un ambiente ad altissimo rischio mafioso, segnato da omerta' e falsi pudori, i due ragazzini hanno sostenuto fino all'ultimo di avere subito violenza. Il sacerdote, finora non sospeso a divinis, fu mandato a Tumminia dalla Curia solo dopo la prima condanna in appello (ottobre 2011): prima era stato il rettore della Madonna del Ponticello, in pieno centro di Palermo. 

Turturro fu condannato a sei anni e sei mesi in Tribunale e nel primo processo di appello, ma poi la sentenza fu annullata in Cassazione, perche' la difesa riusci' a dimostrare che l'episodio del bacio era particolarmente lieve e soprattutto che risaliva al 2000, dunque era prescritto. Nel giugno 2013 la pena fu portata a tre anni e la Cassazione respinse il successivo, nuovo ricorso della difesa. Poi l'istanza di assegnazione ai servizi sociali. Ori il rigetto e l'arresto. 

Tags:
pretepedofiliaantimafiaarrestato
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.