A- A+
Cronache
Rider, il racket del caporalato. Account truccati, bici irregolari e truffe

Rider, una nuova inchiesta: irregolarità diffuse e finti account

Scoppia il caso del racket dei rider. Un'inchiesta della procura di Milano ha fatto emergere irregolarità di ogni tipo. Su 823 lavoratori controllati, ben 23 erano dei clandestini. Cè - si legge su La Stampa - chi è stato costretto a sborsare 300 euro per il semplice cambio di una ruota o di un pacco batteria. Chi ha dovuto anticipare mille euro per pagare una di quelle bici irregolari che sfrecciano tutti i giorni in città, così veloci e con le ruote così larghe da assomigliare a motorini. In un caso – che i carabinieri vogliono approfondire ma sembrerebbe isolato – un ciclofattorino pakistano ha addirittura dichiarato di lavorare per 12 o 14 ore al giorno, sotto il sole e sotto la pioggia, anche la domenica e nei giorni di festa, in cambio dei soli pasti e di 100 euro al mese. Anche lui, ovviamente, con un account falso fornito da uno sfruttatore connazionale. È il racket del "caporalato tra rider", nato con l’esplosione del delivery nel corso della prima ondata della pandemia, e che, al di là dei numeri che si riescono a rilevare, sembra aver assunto dimensioni enormi.

Al punto che – dopo l’archiviazione della prima indagine che portò le piattaforme a pagare multe per 90 mila euro e ad assumere i rider con contratti parasubordinati – il pool Ambiente, salute e lavoro della procura di Milano - prosegue La Stampa - ha aperto un nuovo fascicolo d’inchiesta. Di certo per arginare un fenomeno così diffuso servirebbe anche l’intervento delle piattaforme di delivery, che stanno collaborando alle indagini. Anche se c’è chi, come Deliveroo, ancora si rifiuta di caricare la foto del rider nell’app dei clienti. Così, è molto più difficile capire se chi fa la consegna corrisponde al titolare del profilo e quindi del contratto. L’ipotesi è che esistano dei canali di approvvigionamento di pacchi batteria, spesso rubati da monopattini e biciclette a pedalata assistita, usati per modificare i mezzi in centri specializzati e poi forniti ai ciclofattorini a un costo che può raggiungere i mille euro.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
rider
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Erutta il vulcano Ruang, scatta il livello massimo allerta. Rischio tsunami

Guarda le foto

Erutta il vulcano Ruang, scatta il livello massimo allerta. Rischio tsunami


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024





motori
Mercedes-Maybach e LaChapelle insieme alla Milano Design Week

Mercedes-Maybach e LaChapelle insieme alla Milano Design Week

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.