A- A+
Cronache
Sardegna, nuovo terremoto in regione: Solinas indagato per corruzione

Sardegna, terremoto in Giunta: un filone dell'inchiesta riguarda la nomina di Raimondi e l'altro i rapporti tra Solinas e Zedda

La giunta di regione Sardegna ancora nel caos: il presidente Christian Solinas è indagato per corruzione. La Procura di Cagliari sta seguendo due filoni di inchiesta, coordinati dal Pm Giangiacomo Pilia, che hanno portato al coinvolgimento del presidente della Regione e di altre tre persone.

Con Solinas sono indagati anche il suo consulente Christian Stevelli, l'imprenditore Roberto Zedda e Roberto Raimondi, Dg dell'Ufficio dell'autorità di gestione del programma operativo Eni-Cbd, bacino del Mediterraneo. Un filone dell'inchiesta riguarda la nomina di Raimondi e l'altro i rapporti tra Solinas e Zedda per l'acquisto di una casa al Quartiere del Sole, a pochi passi dal Poetto, e di un terreno a Capoterra (Città metropolitana di Cagliari).

Iscriviti alla newsletter
Tags:
corruzionesardegnasolinas
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete





motori
Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.