A- A+
Cronache
Si finge prete e truffa suore e 'colleghi' in tutta Italia

Truffe a prelati e suore: sottratti oltre 100 mila euro. Fingeva di essere un prete

Avrebbe sottratto a prelati e suore di tutta Italia oltre 100 mila euro. È la storia di un 20enne di Andria, denunciato dalla polizia di Stato di Canosa (Bt), che negli ultimi 2 anni è riuscito a raggirare diverse persone e, in particolare, uomini e donne del clero. La tecnica era abbastanza collaudata: il giovane si fingeva don Vincenzo, originario di Andria, e in modalità telematica (su whatsapp o altri canali) chiedeva ai suoi “colleghi” delle parrocchie vicine (da Trani fino a Bisceglie) una mano per il difficile momento pandemico in atto. L’ultima richiesta in ordine di tempo è stata fatta ad un parroco di Canosa a cui ha estorto 9 mila euro: il prelato, poi, accortosi di essere stato truffato ha denunciato il giovane alla polizia. L’attività investigativa si è svolta con accertamenti informatici e bancari che hanno permesso di risalire all’identità del 20enne. La tecnica utilizzata, anche in passato, era abbastanza collaudata: dopo aver fatto alcune ricerche su internet, raccogliendo informazioni su conventi, chiese e parrocchie da colpire, acquisiva informazioni sui prelati e li contattava telefonicamente spacciandosi per don Vincenzo. 

Dopo aver conquistato la loro fiducia, partivano le richieste di denaro, giustificate da finti scopi nobili e caritatevoli. In altre circostanze il giovane raggirava le sue vittime presentandosi come ragazzo in difficoltà, in cerca di lavoro, a cui serviva aiuto economico: questa tecnica è stata utilizzata in centri come Bologna, Pescara, Firenze, Milano, ma anche Sulmona. Proprio in quest’ultima città il giovane fu arrestato circa un anno fa dai militari del posto e, per questo, era sottoposto ad obbligo di firma. I soldi erano quasi sempre consegnati mediante un accredito su poste pay, cifre che venivano immediatamente prelevate dal giovane. Al momento sono in corso ulteriori approfondimenti per far luce su altre eventuali truffe compiute sul territorio nazionale e per scoprire il canale dove è finito tutto il denaro raccolto.

Commenti
    Tags:
    si finge pretetruffa pretefinto preteprete
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    Covid vissuto con ironia

    Il vaccino preferito dagli italiani?
    Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    i più visti
    in vetrina
    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.