A- A+
Cronache
Sisma L'Aquila: prosciolto il ministro Manfredi

Il ministro della Ricerca e dell'Universita' Gaetano Manfredi e' stato prosciolto dal Gup del Tribunale de L'Aquila dall'accusa di disastro e crollo colposo. La decisione del magistrato e' arrivato al termine dell'udienza preliminare. Il coinvolgimento di Manfredi (difeso dall'avvocato Vincenzo Maiello) nell'indagine realizzata dalla Procura del capoluogo abruzzese era legato alla sua partecipazione ad una commissione di
collaudo per le opere del dopo terremoto del 2009; collaudo che aveva riguardato delle palazzine residenziali, in una delle quali c'era stato il crollo di alcune parti, senza pero' conseguenze per persone. Anche altri imputati sono stati prosciolti. 

Loading...
Commenti
    Tags:
    sisma l'aquilaministro manfredisisma l'aquila ministro manfredi
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Renault Twingo Electric, una ricarica basta per una settimana

    Renault Twingo Electric, una ricarica basta per una settimana


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.