A- A+
Cronache
Il rapporto: "Con le cellule di Stamina si rischia la mucca pazza". Vannoni: "Tutte bufale"

Nel metodo Stamina non vengono usate cellule staminali, e le cellule utilizzate sono a rischio malattie, tra cui la mucca pazza? "Tutte bufale, le nostre cellule sono ben caratterizzate, sicure, e sono certamente staminali". Cosi' Davide Vannoni, presidente di Stamina Foundation, replica all'inchiesta pubblicata sulla 'Stampa' che citando i rapporti dei Nas e del comitato scientifico ministeriale stronca il controverso metodo. "All'ospedale di Brescia - ricorda Vannoni all'AGI - gli ispettori non hanno ritirato le cartelle biologiche di ogni paziente, in cui si vederebbe che il siero fetale bovino utilizzato viene da zone Bse free, quindi non c'e' assolutamente rischio di mucca pazza".

Quanto al dubbio se vengano utlizzate o meno staminali, Vannoni e' categorico: "Certo che si'. Questi presunti esperti non hanno trovato una proteina, il Cd105, che secondo parte della letteratura dovrebbe indicare la presenza di cellule staminali mesenchimali. Nelle nostre non c'e'. Ma secondo molti scienziati la proteina indica solo che le staminali sono indirizzate a diventare osso. Ma noi non vogliamo che questo accada, noi le trasformiamo in neuroni, per questo la proteina non c'e'. La cellule che usiamo sono gia' caratterizzate a Brescia, dove vengono utilizzate in una struttura pubblica, e sono staminali eccome".

Tags:
staminavannoni
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.