A- A+
Cronache
Tonno in scatola, nuovo allarme: trovato bisfenolo in sei grandi marche

Allarme alimentare per il tonno in scatola: le analisi 

Dopo gli “allarmi” sulla presenza di listeria in diversi alimenti, come wurstel, formaggi, tramezzini al salmone e prosciutto cotto, ora scatta l'allerta sul tonno in scatola: sono state trovate tracce di bisfenolo, sostanza chimica impiegata nella produzione delle plastiche in policarbonato.

LEGGI ANCHE: Listeria, nuovo allarme: paura per il salmone nei tramezzini: “Non consumarli”

Ma dove si sono scovate tracce di bisfenolo nel tonno in scatola? Il sito online il Salvagente ha voluto mettere alla prova, a giugno 2022, alcune lattine di tonno in scatola per verificare l’eventuale presenza della sostanza chimica. Per farlo ha scelto sei marche, le più vendute, di tonno all’olio di oliva di diversa grammatura: da quelle più piccole (52 grammi) a quelle da 80 grammi fino ai contenitori da 108 grammi.

I risultati, si legge nel sito, "mostrano che tutti i campioni analizzato presentano valori di bisfenolo al di sotto del limite di migrazione specifica indicato nel Regolamento (UE) 2018/213". Da una parte, dunque, si "può dedurre come ormai sia diffusa la sensibilizzazione dei produttori europei e italiani su queste contaminazioni, e il monitoraggio per rispettare i limiti di sicurezza indicati dalle autorità sanitarie.Dall’altra è altrettanto evidente che, per quanto in tracce e in quantità permesse dai regolamenti comunitari, il bisfenolo continua a rimanere come una sorta di rumore di fondo nelle lattine di tonno che arrivano sulle nostre tavole", si legge ancora nel sito.  

"E con ogni probabilità questa presenza rimarrà fino a quando non si deciderà di vietare una sostanza che in Italia – come dimostrano i risultati del progetto Previeni sul biomonitoraggio degli interferenti endocrini, coordinato dall’Istituto superiore di sanità – ha un’esposizione diffusa nella popolazione", conclude il sito. 

Ma perché il Bisfenolo è così pericoloso? Premettendo che si tratta di una sostanza chimica utilizzata a livello industriale per aumentare la resistenza di lattine, scatolette e così via, e quindi largamente accettato a livello Ue e non  solo, il rischio di imbattersi in situazioni spiacevoli non è così remoto. L'esposizione prolungata al bisfenolo potrebbe comportare: tumori, effetti sul sistema endocrino, equilibrio ormonale e attività riproduttiva.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
allerta alimentarebisfenolotonno
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"

De Filippi furiosa in tv

"Tu che che cazzo vuoi? Non alzare la voce"


in vetrina
Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo

Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo





motori
Bentley svela la nuova Continental GT Ibrida da 782 CV

Bentley svela la nuova Continental GT Ibrida da 782 CV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.