A- A+
Cronache
Troppo spreco di carta igienica, ora negli Stati Uniti è bidet-mania
Dallo spot pubblicitario "Rotoloni Regina"

C’è poco da fare, dall’alto al basso siamo sempre un modello. Anche se è un’invenzione francese, poi ripudiata in quanto a diffusione, il modello italiano fa da scuola sui giornali anglofoni. Non solo The Washington Post ci indica quale esempio positivo per sostenibilità, risparmio idrico e deforestazione ma anche il britannico The Guardian nel raccontare l’avanzata del bidet nel mercato USA: in pochi anni è triplicato.

L’Italia, in pieno sviluppo industriale, emise con il governo democristiano di Aldo Moro (il IV°) il decreto ministeriale del 5 luglio 1975 che impose tra i requisiti igienici e sanitari, per ottenere l’agibilità delle abitazioni nel Belpaese, la presenza del bidet: in pratica se in una casa coesistono più stanze da bagno almeno in una deve esserci il bidet. Per comodità noi lo mettiamo ovunque ci sia un water.

I bidet possono aiutare a risparmiare acqua. La produzione di un rotolo di carta igienica, per non parlare della plastica da imballaggio e il cloro utilizzato che rendere bianca la superficie della carta, richiede 37 litri d'acqua, riferisce Scientific American, una delle più antiche e prestigiose riviste scientifiche al mondo. Numeri astronomici a confronto con il consumo di acqua relativo.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
alberibidetdeforestazionel’italiamaniamororisparmio idricosostenibilitàusa
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3

Talk e programmi d'informazione, novità e debutti a sorpresa

Branchetti scalda l'estate di Canale 5. Monica Maggioni nel prime time di Rai3


in vetrina
Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere

Carrefour si conferma azienda inclusiva: premiata per la parità di genere





motori
DACIA lancia la sfida della decarbonizzazione di oggi e domani

DACIA lancia la sfida della decarbonizzazione di oggi e domani

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.